Iscriviti
Genova

Genova, morto neonato dopo circoncisione: indagate mamma e nonna

Nel quartiere Quezzi di Genova, un neonato è morto nella sua abitazione in seguito ad una circoncisione effettuata in casa. La nonna e la madre, di origini nigeriane sono le principali sospettate della tragedia.

Cronaca
Pubblicato il 3 aprile 2019, alle ore 13:55

Mi piace
4
0
Genova, morto neonato dopo circoncisione: indagate mamma e nonna

La scorsa notte un neonato è morto nella sua casa, nel quartiere genovese di Quezzi. La mamma e la nonna del piccolo, di origini nigeriane, sono state accompagnate in Questura per essere interrogate sulla vicenda. 

Secondo gli investigatori, sul corpo del piccolo, di solo un mese di vita, sarebbe stata praticata una circoncisione. A lanciare l’allarme al 118, sono state proprio le due donne, tra le 3.30 e le 4 della scorsa notte dopo che una terza persona ha eseguito l’intervento. I soccorritori, giunti sul posto, hanno purtroppo potuto constatare solo il decesso del neonato ed allertato la polizia, che al momento indaga sulla tragedia.

Gli investigatori hanno eseguito subito i primi rilievi nell’abitazione ed affidato il corpo del neonato al medico legale. Per ora l’ipotesi più plausibile è quella della sottoposizione del piccolo a un intervento di circoncisione in casa. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Daniele Pischetola e dagli uomini della Squadra mobile, che stanno esaminando i cellulari delle principali sospettate per risalire ai contatti degli ultimi giorni. 

Casi precedenti 

In Italia ogni anno circa 5000 bambini stranieri vengono sottoposti a pratiche di circoncisione, di cui il 35% con interventi clandestini “fai da te”.

Pochi giorni fa, un caso simile a questo di Genova è avvenuto nel Reggiano, dove a perdere la vita è stato un bambino di 5 mesi. In quest’ultimo caso la circoncisione sarebbe stata praticata dagli stessi genitori, indagi ora per omicidio colposo. A Dicembre, nel Lazio, un bimbo di soli 2 anni è deceduto, mentre il suo gemello è arrivato in ospedale in condizioni gravi, dopo la circoncisione effettuata da un falso medico, poi arrestato. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ciro D'agostino

Ciro D'agostino - Nel 2019 sembra incredibile che siano effettuate ancora queste pratiche in modo clandestino mettendo a rischio, anche con la morte i propri figli. E' giusto che la polizia svolga le dovute indagini su queste tragedie punendo i genitori e chi effettua queste pratiche in modo del tutto illegale senza rispetto per questi piccoli bambini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!