Iscriviti
Genova

Genova, la 18enne vaccinata con AstraZeneca è morta

Per la ragazza di Sestri Levante si è rivelata fatale la trombosi cerebrale che l'aveva colpita. La giovane aveva ricevuto il vaccino il 25 maggio scorso, poi alcuni giorni fa ha accusato fastidi alla vista e mal di testa e difficoltà a muovere le mani.

Cronaca
Pubblicato il 10 giugno 2021, alle ore 20:07

Mi piace
0
0
Genova, la 18enne vaccinata con AstraZeneca è morta

Non ce l’ha fatta la 18enne che negli scorsi giorni è stata ricoverata in terapia intensiva all’ospedale San Martino di Genova con una trombosi cerebrale. Per la giovane questa condizione è risultata purtroppo fatale. La ragazza aveva ricevuto il vaccino anti Covid prodotto da AstraZeneca nella giornata del 25 maggio scorso. Alcuni giorni prima del ricovero, avvenuto domenica scorsa 6 giugno, si era presentata in ospedale con fotofobia e mal di testa. Poi era stata rimandata a casa, ma due giorni dopo si è di nuovo presentata in ospedale con difficoltà a muovere le mani e con ancora un forte mal di testa. 

A questo punto, sottoposta ad una tac d’urgenza, la giovane è risultata positiva all’esame che rivelava la presenza di un trombo in testa. Immediatamente la 18enne è stata operata: sono state eseguite ben due operazioni delicatissime, questo in modo da rimuovere il trombo. Dall’operazione la ragazza non si è però mai risvegliata, e già dal pomeriggio di oggi circolava la notizia che le sue condizioni fossero ormai in netto peggioramento. 

Lo strazio a Sestri Levante

Per motivi di privacy, e anche per rispetto alla famiglia, preferiamo non riportare le generalità della ragazza. Si tratta di una vicenda assolutamente delicata, sulla quale c’è già in corso un’inchiesta della magistratura, che mirerà a chiarire le cause del decesso della ragazza. La 18enne viveva a Sestri Levante e aveva ricevuto il vaccino in un hub di Chiavari. Il fascicolo d’inchiesta aperto dalla Procura, è bene precisarlo, non contiene ipotesi di reato.

Anche il sindaco della cittadina ligure, Valentina Ghio, ha confermato la notizia della morte della giovane vaccinata con AstraZeneca. L’amministrazione comunale fa sapere di stringersi attorno alla famiglia della vittima e di aver dato ordine di sospendere l’inaugurazione e tutti gli appuntamenti del Festival Andersen previsti per oggi.

La 18enne aveva deciso di sottoporsi volontariamente al vaccino durante uno dei tanti open day previsti dalla Regione. Si tratta del secondo decesso avvenuto in Liguria e legato presumibilmente alla somministrazione del vaccino anti Covid prodotto da AstraZeneca. Ad aprile era deceduta una 32enne genovese sempre a causa di una tromobosi cerebrale. E intanto si trova ricoverata in condizioni stabili una 34enne a Genova, che è stata ricoverata al San Martino con piastrine basse e poi sottoposta a fibrinolisi per alcuni trombi addominali effettivamente riscontrati. Anch’essa si era sottoposta alla vaccinazione anti Covid lo scorso 27 maggio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Dispiace davvero tantissimo per questa giovanissima ragazza spirata in queste tragiche circostanze. Non si sa quanta responsabilità abbia il vaccino sul decesso della ragazza. Per rispetto dei famigliari e della relativa inchiesta scaturita preferiamo non aggiungere ulteriori commenti ad una notizia già triste di per sè. Si tratta di una vicenda delicatissima.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!