Iscriviti

Frosinone: il pranzo di Natale si trasforma in tragedia

Un morto e decine di intossicati al pranzo degli anziani organizzato dal comune di Ripi in Ciociaria. Questo il bilancio di una iniziativa che si ripete da alcuni anni per garantire un momento di compagnia agli anziani.

Cronaca
Pubblicato il 18 dicembre 2019, alle ore 12:32

Mi piace
10
0
Frosinone: il pranzo di Natale si trasforma in tragedia

Trecento è il numero degli anziani invitati al pranzo di Natale organizzato dall’ amministrazione comunale di Ripi, in provincia di Frosinone. Quello che doveva essere un momento di incontro si è trasformato in tragedia perché, per una sospetta intossicazione alimentare, ha perso la vita un uomo di 87 anni e diversi altri anziani hanno accusato malori.

A preparare il catering per gli over sessantenni è stata una ditta esterna, che ha servito un menù tipico delle feste: antipasto a base di salumi e formaggi ed alcuni fritti, primo di cannelloni e secondo di carne con contorno, macedonia e, come da tradizione, panettone e spumante.

Qualcosa deve essere andato a male nella preparazione perché, dopo un paio d’ore dal momento di convivialità, sono sopraggiunti i primi malori. Diversi avventori del pranzo hanno accusato crampi, dissenteria, mal di stomaco, e difficoltà respiratorie, e circa una trentina ha richiesto le cure ospedaliere

Ad avere la peggio è stato il sig. Sossio Celli, padre dell’ex sindaco del paese che, nonostante la corsa in ospedale ed il ricovero immediato in quanto è divenuta immediatamente palese la gravità della situazione, è morto a seguito di una crisi respiratoria.

Un episodio che non doveva succedere e che, oltre a perplimere e a lasciare sgomenta una intera comunità, necessita – come è ovvio – di indagini approfondite. Il sindaco di Ripi, Piero Sementilli, profondamente addolorato, e anch’egli presente al pranzo, si è subito attivato affinché sia fatta luce sul tragico avvenimento.

Stanno indagando i carabinieri e i medici della Asl di Frosinone che hanno effettuato sopralluoghi e sequestri nella sede dell’azienda che ha preparato i pasti, scelta a seguito di un regolare bando.

Il figlio di Sossio Celli ha sporto, insieme alla famiglia, una denuncia contro ignoti per fare chiarezza sulla perdita del caro congiunto. A loro si stringe nel dolore l’intera comunità di Ripi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Maria Guerricchio

Maria Guerricchio - Deve essere davvero difficile accettare un fatto del genere. Un momento di convivialità ed incontro che si trasforma in un qualcosa di apparentemente inspiegabile. Certo, non è questo il primo caso di batteri che comportano un’intossicazione all'interno delle mense e/o organizzazioni di catering. Non c'è molto da dire, se non esprimere il proprio cordoglio per quanti perdono i loro cari senza un ragionevole motivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!