Iscriviti

Frosinone: compagni di classe discutono la maturità al posto di Stella, morta a 18 anni in un incidente

I compagni di classe di Stella discuteranno la maturità al posto suo. È una ragazza morta a 18 anni per un incidente stradale. Saranno presenti anche i genitori.

Cronaca
Pubblicato il 22 giugno 2020, alle ore 13:25

Mi piace
4
0
Frosinone: compagni di classe discutono la maturità al posto di Stella, morta a 18 anni in un incidente

A volte i ragazzi riescono a prendere delle iniziative davvero fantastiche. Stella Tatangelo, una ragazza di 18 anni, è morta la notte del 14 agosto 2019, a causa di un incidente stradale. Gli studenti del liceo classico Vincenzo Simoncelli di Sora hanno deciso di discutere l’esame di maturità al posto della loro amica, per farle ottenere, almeno simbolicamente, il diploma.

Saranno sette i compagni di classe che ricorderanno l’ultimo giorno di scuola della ragazza, in conclusione di un percorso di studi iniziato 5 anni fa. In questi giorni di pandemia da Coronavirus, i ragazzi consideravano Stella presente e alle prese con la didattica a distanza. 

Stella, la ragazza morta a 18 anni in un incidente stradale

I volontari che sosterranno l’esame al posto di Stella parleranno con la presenza anche dei genitori della ragazza. Già un po’ di mesi fa, Sora aveva dedicato alla giovane un campo sportivo nella scuola che frequentava. L’incidente della diciottenne, come già detto, è avvenuto lo scorso anno. Più precisamente, stava rientrando a casa dopo una festa a Colle Carino. L’auto sulla quale viaggiava, guidata dal fidanzato, con a bordo altri tre passeggeri, è finita fuori strada dopo che ha perso il controllo della Volkswagen Golf.

L’auto si è schiantata contro il muro, non dando speranze alla ragazza. Basti pensare che la violenza dell’urto è stata tale da far sbalzare fuori dai finestrini due di loro. Per Stella, invece, non è stato così. Il corpo è rimasto intrappolato tra le lamiere. La giovane è stata l’unica vittima: tutti gli altri passeggeri sono rimasti solamente feriti.

L’accaduto, logicamente, ha sconvolto Sora, un piccolo comune in provincia di Frosinone, nel Lazio. L’unica cosa che si può fare è un in bocca al lupo a questi ragazzi che hanno deciso di contribuire al diploma della loro tanto amata compagna di classe.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Un gesto davvero molto bello. È brutto quando ti trovi in classe con un certo numero di persone e, da un giorno all'altro, una di esse non c'è più, per una semplice fatalità. Sarà un momento sicuramente molto toccante per i compagni di classe, i professori, e i genitori. Mi sarebbe piaciuto essere presente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!