Iscriviti

Francia, assolto medico che ha aiutato i pazienti a morire

Questa sentenza riapre il dibattito sull'eutanasia, per ora vietata in Francia. La Corte ha dichiarato Nicolas Bonnemaison innocente

Cronaca
Pubblicato il 26 giugno 2014, alle ore 14:59

Mi piace
0
0
Francia, assolto medico che ha aiutato i pazienti a morire

Assoluzione per Nicolas Bonnemaison, un medico francese accusato di aver aiutato a morire i suoi pazienti. L’accusa aveva chiesto 5 anni con la condizionale, ma il giudice ha ritenuto il professionista innocente.

Questa sentenza riporta alla ribalta il tema dell’eutanasia che, oltre all’Italia, spacca le coscienze anche in Francia. Bonnemaison nella sua carriera di medico ha avvelenato sette persone -cinque donne e due uomini fra il marzo 2010 e il luglio 2011-, tutte malati terminali. Per questi fatti ha sempre ammesso la sua responsabilità. “Ho agito da medico fino all’ultimo” aveva detto il dottor Bonnemaison. “Ho fatto in modo che i miei pazienti non soffrissero più”. Così lo scorso 11 giugno è iniziato il processo al tribunale di Pau, che ha visto costituite come parti civili sono due famiglie delle persone morte. Il procuratore Marc Mariee si era espresso per la colpevolezza dell’imputato chiedendo una pena di 5 anni con la condizionale. La Corte però ha dichiarato Nicolas Bonnemaison innocente. La sentenza è stata saluta con applausi dalla platea presente e il medico ha lasciato il tribunale senza dire una parola. Secondo i suoi avvocati, non ci sono ne vincitori e ne vinti. Nel frattempo Bonnemaison è stato radiato dall’albo del medici e, almeno per ora, non può svolgere la professione.

Secondo molti esperti di diritto, questa decisione potrebbe fare giurisprudenza. Dal 2005 in Francia esiste una legge contro l’accanimento terapeutico che consente di “lasciar morire” quelle persone ormai senza speranza. Le associazioni a favore dell’eutanasia sperano che la sentenza di oggi possa almeno colmare il vuoto normativo sul fine vita. Fra i paesi europei che consentono l’eutanasia c’è la Svizzera, Olanda, Belgio, Lussemburgo e Svizzera. Addirittura in Belgio la dolce morte è estesa anche ai bambini. In Francia però l’eutanasia non è mai stata fra i primi pensieri dei politici. A parte la legge del 2005, l’unico tentativo di legiferare su questa materia è stato fatto dal presidente Hollande. Lo scorso anno aveva auspicato che si rendesse legale questa pratica, consentendo ai medici di somministrare sostanze mortali. Questo appello però è rimasto nel vuoto.     

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!