Iscriviti

Foggia, bambino strangolato in casa: il fratello 14enne trova il corpo

Un bambino di 9 anni è rimasto strangolato da alcune corde all'interno dell'abitazione in cui viveva con i genitori. A scoprire il corpo è stato il fratello 14enne.

Cronaca
Pubblicato il 10 febbraio 2019, alle ore 10:26

Mi piace
1
0
Foggia, bambino strangolato in casa: il fratello 14enne trova il corpo

Si tratta di una vera e propria tragedia quella che si è consumata nel pomeriggio della giornata di ieri, sabato 9 febbraio, dove in provincia di Foggia, a Orsara di Puglia, un bambino di soli 9 anni ha perso la vita in casa. Nonostante non fosse da solo, i genitori non si sono accorti di quanto stava accadendo nel magazzino della casa in campagna.

A trovare il corpo ormai privo di vita del bambino, è stato il fratello maggiore di 14 anni che, sconvolto, ha avvisato i genitori i quali, a loro volta, hanno lanciato l’allarme ai sanitari del Suem. All’arrivo del 118 però, è stato possibile solo constatare il decesso del bambino. Sul caso ora indagano i carabinieri ed i militari della sezione investigazioni scientifiche, che hanno il compito di ricostruire le dinamiche della tragedia.

Le indagini

Un pomeriggio drammatico quello che hanno avuto gli abitanti di Orsara di Puglia nella giornata di ieri, quando è giunta la tragica notizia della morte di una bambino di 9 anni presso la sua abitazione familiare.

Su quanto accaduto al bambino di 9 anni sono in corso le indagini. Non sono ancora del tutto chiare le dinamiche della vicenda ma, secondo una prima ricostruzione svolta dai carabinieri, il bambino si trovava da solo presso il magazzino della casa in campagna della famiglia. Qui stava giocando con alcuni sacchi di iuta contenenti olive ma, rimanendo incastrato tra le corde, si sarebbe strozzato. A trovare il corpo ormai privo di vita del piccolo, è stato il fratello maggiore di soli 14 anni che ha subito chiamato la madre.

Nonostante il tempestivo arrivo del 118 e il tentativo di rianimare il bambino, è stato possibile solo costatare il suo decesso. Successivamente, così come riporta l’Ansa, sono arrivati sul posto anche i carabinieri ed i militari della scientifica, incaricati dal pm, Alessio Marangelli, di fare chiarezza sulle dinamiche della vicenda.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Una tragedia davvero surreale ed inaspettata. Nessuno pensa mai che queste cose possa succedere anche a noi, basta un secondo di distrazione. In un momento tanto delicato ci asteniamo dal commentare la vicenda, e mandiamo la nostra vicinanza alla famiglia della giovanissima vittima, ai suoi genitori e al fratellino più grande.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!