Iscriviti

Florida: agente di polizia ha un malore. Lo salva un detenuto

Agente di polizia viene colpito da un infarto e si accascia a terra. Lo salva un detenuto ancora ammanettato. Un video documento l'accaduto. L'agente adesso è salvo grazie all'intervento tempestivo del detenuto, che riceverà un premio per il suo gesto

Cronaca
Pubblicato il 15 gennaio 2015, alle ore 17:15

Mi piace
0
0

Un agente di polizia ha un malore. A salvarlo un detenuto.

Una vera e propria storia incredibile quella che arriva da Fort Lauderdale, in Florida. Un agente di polizia, Franklin Foulks, ha avuto un malore mentre si stava occupando delle procedure contro un giovane detenuto, Jamal Rutledge. I due in quel momento erano soli all’interno del locale ma il detenuto non ci ha pensato un attimo e, sebbene fosse ancora ammanettato, ha subito iniziato a picchiare contro la porta per farsi sentire dagli agenti della sicurezza e gli altri ufficiali che si trovavano lì vicino.

Grazie all’allarme dato dal detenuto il sergente Todd Bunin si rende conto della situazione e si precipita subito a chiamare i soccorsi. L’agente di polizia è stato trasferito subito all’ospedale di Broward dove è ancora sotto osservazione ma non più in pericolo di vita. Gli stessi medici hanno dichiarato che l’intervento tempestivo del detenuto ha salvato la vita dell’agente.

Proprio per questo Jamal verrà non soltanto lodato pubblicamente ma riceverà ben presto un premio che gli verrà consegnato mercoledì 21 gennaio dalle autorità cittadine in una cerimonia alla City Hall.

Una vera e proprio storia inaspettata. Una situazione di cui questo detenuto avrebbe potuto approfittare per cercare in qualche modo di fuggire. Lui, però, non ci ha pensato un attimo ed ha messo al primo posto la vita di quello stesso agente di polizia che lo aveva arrestato.

Una storia di grande generosità ed altruismo che non ci si aspetterebbe, soprattutto in una situazione tanto allettante, da un detenuto nei confronti dell’uomo che sta per condurlo in carcere. Un video registrato dalle telecamere a circuito chiuso presenti all’interno dell’ufficio dove si sono svolti i fatti, mostra l’esatta dinamica del malore dell’agente e la pronta reazione del detenuto,che ha prontamente cercato l’aiuto di altri colleghi dell’uomo affinché potessero aiutarlo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!