Iscriviti
Milano

finti casting per abusare di giovani ragazze: arrestato presunto regista

Svolgeva dei finti casting per attrarre giovanissime ragazze. Già finito nei guai per truffa, è accusato di appropriazione indebita, documenti falsi e abusi sessuali su una ragazza da poco maggiorenne e su almeno altre tre ragazze tra i 23 e i 29 anni.

Cronaca
Pubblicato il 16 dicembre 2020, alle ore 21:04

Mi piace
2
0
finti casting per abusare di giovani ragazze: arrestato presunto regista

Nell’ambiente era conosciuto come Alex Bell, un 48 enne, Claudio Marini,  un finto regista arrestato questa estate a Frosinone, già si trovava in carcere quando ha ricevuto un nuovo procedimento di accusa, di appropriazione indebita, documenti falsi e abusi sessuali su una ragazza da poco maggiorenne e su almeno altre tre ragazze tra i 23 e i 29 anni.

Svolgeva dei finti casting, per attrarre giovanissime ragazze, che con la scusa dello sbrilluccichio del palcoscenico, rispondevano agli annunci della presunta agenzia del regista. La denuncia è scattata proprio da una delle giovanissime, che avrebbe voluto partecipare alla serie televisiva La forza dell’amore. Si era iscritta attraverso un sito che faceva capo all’agenzia Trend Communications. Nel corso del provino però sarebbe stata abusata dall’uomo.

Altre ragazze avrebbero risposto all’annuncio per la produzione dei film, Un gioco pericoloso e Miele amaro e avrebbero denunciato il regista, che avrebbe abusato sessualmente di loro, durante la convocazione al casting. Secondo quanto riferito dagli investigatori della Questura, al casting la vittima si è poi iscritta attraverso un sito che faceva capo ad una agenzia. 

Marini era stato arrestato dalla procura di Roma per fatti simili a questi, che si sarebbero verificati tra il settembre 2019 e il luglio 2020. Per la squadra mobile di Milano avrebbe violentato altre quattro giovani attrici, convocate per finti casting a Milano. Sta ora al vaglio degli inquirenti incriminare il presunto regista per le pesanti e gravose  accuse a suo carico.

Le ragazze attratte dall’ambiente cinematografico, si sono fatte soggiogare, pensando di partecipare a veri casting con Marini che si profilava come responsabile dei casting, e approfittava di loro al momento della chiamata delle vittime. A suo carico moltissime accuse, oltre a quelle già perpetrate la scorsa estate.Per lui c’è un procedimento di custodia cautelare emesso dalla squadra mobile di Milano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Brutta storia. Questa persona deve rimanere in carcere, per i reati commessi e buttare via la chiave. chi si approfitta cosi per i suoi scopi personali, vedi il caso genovese, non merita di rivedere la luce del sole, un pò sprovvedute le ragazze che si son fidate di una falsa agenzia, senza indagare più a fondo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!