Iscriviti

Figliuolo: "Quando l’Italia raggiungerà il 90% di vaccinati, il Green Pass potrebbe essere alleggerito"

Il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l'emergenza Covid, nei giorni scorsi ha affermato che quando l'Italia raggiungerà il 90% di vaccinati contro il Covid, il Green Pass potrebbe essere rivisto e alleggerito.

Cronaca
Pubblicato il 25 ottobre 2021, alle ore 17:39

Mi piace
0
0
Figliuolo: "Quando l’Italia raggiungerà il 90% di vaccinati, il Green Pass potrebbe essere alleggerito"

Nei giorni scorsi, il generale Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid, ha affermato che quando l’Italia raggiungerà il 90% di vaccinati contro il Covid, il Green Pass potrebbe essere rivisto e alleggerito.

Figliuolo ha affermato: “Quando raggiungeremo il 90% dei vaccinati, e se poi i comportamenti continueranno a essere responsabili come stiamo facendo tutti noi e le curve confermeranno l’andamento attuale, credo che il governo penserà un qualcosa che potrà andare verso un alleggerimento delle misure di contenimento attuali, come l’obbligo del Green Pass”.

Quando si raggiungerà la soglia del 90% di vaccinati

E’ difficile dire con certezza quando si raggiungerà la fatidica soglia del 90% di popolazione over 12 vaccinata contro il Covid. Dai dati sulla campagna d’immunizzazione comunicati dal Governo ed elaborati dal Sole 24 ore, è emerso che negli ultimi 7 giorni la media è stata di 72.438 persone vaccinate ogni giorno.

Di queste, 68.994 hanno fatto la seconda dose, 321 il monodose, 3123 sono pregresse infezioni, ossia persone che, avendo avuto il Covid, hanno concluso il ciclo vaccinale con una sola dose. Attualmente, considerando solo gli over 12, oggetto della campagna vaccinale, la percentuale di parzialmente protetti è dell’86, 01%, mentre l’82, 10% è completamente vaccinato. Tenendo questo ritmo, si arriverà al nuovo target individuato da Figliuolo, ossia al 90%, tra 1 mese e 28 giorni, cioè proprio a ridosso di Natale. 

Difficile dire se le aspettative verranno raggiunte

Purtroppo, contrariamente a quel che ci si aspettava, il Green Pass non ha fatto miracoli, ossia non ha causato un repentino incremento delle dosi vaccinali somministrate. O meglio, in base ai dati a disposizione, l’effetto positivo del certificato verde è durato meno di una settimana, passando da 421 mila (8-14 ottobre) a 333mila (15-21 ottobre). Mentre tra il 10 e il 15 ottobre le prime somministrazioni sono aumentate, nei giorni seguenti il calo è stato pari a ben il 21%, con i picchi maggiori nella fascia 40-49 anni e 50-59 anni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Speriamo che le previsioni di Figliuolo non vengano disattese. Nonostante il green pass non abbia sortito gli effetti desiderati, incrementando repentinamente le dosi vaccinali somministrate, mi auspico che tutti capiscano l'importanza del vaccino per contrastare la pandemia e impedire una nuova ondata di Covid, per lasciarci alle spalle quest'ultimo anno segnato da morti e ricoveri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!