Iscriviti
Roma

Festa di compleanno in Limousine con a bordo 11 giovani: tutti sanzionati

Si trattava di 10 passeggeri e l'autista, cinque erano minorenni. L'autista del mezzo è stato anche sanzionato perché privo di titolo per esercitare l'attività di noleggio. I ragazzi ascoltavano musica, bevevano e mangiavano in sprezzo alle norme anti-Covid.

Cronaca
Pubblicato il 29 aprile 2021, alle ore 17:33

Mi piace
0
0
Festa di compleanno in Limousine con a bordo 11 giovani: tutti sanzionati

Avevano pensato di organizzare la festa di compleanno di uno di loro all’interno di una Limousine, noleggiata per l’occasione. La serata è finita male per 11 ragazzi a Roma (10 giovani più l’autista), che nella serata di ieri 28 aprile sono stati fermati dagli agenti della Polizia Locale del Gruppo Intervento Traffico. Gli agenti si sono avvicinati al veicolo, notando che dall’interno provenivano suoni e schiamazzi. Alla richiesta di spiegazioni da parte dei poliziotti, i presenti non hanno saputo fornire valide motivazioni. 

Si trattava insomma di una festa “abusiva”, l’ennesima che viene scoperta dalle forze dell’ordine in questo periodo di pandemia. I ragazzi sono stati tutti identificati e sanzionati, secondo quanto previsto dalla normativa anti Covid. Per tutti loro è scattata quindi una sanzione amministrativa di 400 euro. Il mezzo, che non passava di certo inosservato, è stato fermato in piazza Carlo Forlanini, in zona Monteverde. 

Veicolo posto in stato di fermo

L’autista è stato anche multato in quanto pare non avesse l’abilitazione per noleggiare alcun veicolo Per lui è scattata anche la decurtazione dei punti sulla patente, mentre il veicolo è stato posto in stato di fermo amministrativo per due mesi. Il controllo è avvenuto nell’ambito di un servizio di routine, che impegna anche gli agenti del GIT nel controllo della normativa anti contagio. 

Nonostante il Lazio sia in zona gialla, è vietato spostarsi da casa dalle 22:00 alle 5:00 del mattino se non per motivi necessari. Inoltre, a tutti gli orari, vige il divieto di assembramento e c’è l’obbligo di utilizzare la mascherina sia al chiuso che all’aperto, e sempre in presenza di persone non conviventi nello stesso nucleo familiare. 

In questi giorni, proprio a causa dell’introduzione della zona gialla, nella Capitale sono stati potenziati i servizi di controllo, specialmente nella zona della cosiddetta movida, che si snoda tra Trastevere e il Testaccio. Nelle prossime settimane per tutta la città, e nell’intera regione Lazio, ci saranno ancora presidi per controllare il corretto comportamento dei cittadini.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un'altra festa abusiva scoperta a Roma, l'ennesima in Italia in questo periodo di pandemia. C'è bisogno ancora di rispettare le regole se vogliamo uscire presto dall'emergenza sanitaria, ma alcuni, soprattutto i più giovani non riescono forse ancora a capirlo. Per loro non è comunque un periodo facile, e la generazione dei giovanissimi sta soffrendo le misure di distanziamento sociale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!