Iscriviti

Falso invalido partecipa ad una rissa: beccato dai carabinieri

E' finita male la truffa di un falso invalido che per anni ha percepito la pensione e che, partecipando ad una rissa, è stato beccato dalle forze dell'ordine: vediamo nel dettaglio.

Cronaca
Pubblicato il 14 luglio 2020, alle ore 09:45

Mi piace
1
0
Falso invalido partecipa ad una rissa: beccato dai carabinieri

Per anni ha simulato un’invalidità inesistente e ha percepito una pensione dallo Stato che non gli spettava. Una truffa in piena regola che, molto probabilmente, sarebbe andata avanti senza problemi ma qualcosa è andato storto e i Carabinieri sono riusciti a smascherare il falso invalido, denunciandolo.

Il fatto è accaduto a Gavardo, un comune di circa 12.000 abitanti nella provincia di Brescia in Lombardia, dove un uomo di 57 anni residente a Flero, un comune della zona, ha contatto le forze dell’ordine per denunciare un’aggressione subita in un locale. Quando sono arrivati sul posto i Carabinieri hanno voluto accertare i fatti e, con scrupolo, hanno visionato anche i video delle telecamere di sorveglianza.

Una volta esaminati con attenzione i filmati, è saltato subito all’occhio che l’uomo durante la rissa non presentava alcuna difficoltà motoria, al contrario di quello che si poteva immaginare dopo aver ascoltato la sua testimonianza e vedendolo deambulare con le stampelle. Le immagini quindi raccontavano tutta un’altra storia.

Falso invalido smascherato grazie ad una rissa in un bar

La rissa c’era stata e il falso invalido aveva preso parte in maniera attiva, dimostrandosi in forza e senza alcun impedimento motorio. Tutto questo ha fatto immediatamente scattare altre indagini, grazie alle quali è emerso una verità incredibile che ha lasciato senza parole anche gli agenti.

In pratica l’uomo percepiva una pensione di invalidità dal 2014 e in tutti questi anni aveva ricevuto quasi 100.000 euro, una somma davvero considerevole che ha lasciato tutti senza parole. Controllando tutti i referti medici e la documentazione allegata, il 57enne risultava invalido quasi totalmente, non avrebbe dovuto nemmeno essere in grado di reggersi sulle proprie gambe.

Le somme percepite, per la precisione, sarebbero 87.000 euro per la pensione di invalidità a seguito di un incidente automobilistico, mentre 20.000 euro per l’accompagnamento. Ora l’uomo è stato denunciato per truffa aggravata e continuata nei confronti dell’INPS, ed è in attesa di giudizio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - E' incredibile pensare che ci siano persone capaci di inventarsi una falsa invalidità e di truffare lo stato in questa maniera così vile. Spero che si cominci a prendere dei seri e duri provvedimenti che possano far passare la voglia ai malintenzionati di provare a prendere in giro in questo modo assurdo, senza avere il minimo rispetto per chi un'invalidità ce l'ha veramente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!