Iscriviti
Torino

Evento nella discoteca chiusa a Sestriere, il titolare fa chiarezza: "Nessun addio alla zona gialla"

I gestori del locale hanno inviato una nota alla stampa affermando che le persone che ballavano sui tavoli sono state mandate via, e che nel locale si stesse svolgendo un evento innovativo che ricordava gli anni '80 e '90. "Cattiveria perché posto unico".

Cronaca
Pubblicato il 17 gennaio 2021, alle ore 20:34

Mi piace
1
0
Evento nella discoteca chiusa a Sestriere, il titolare fa chiarezza: "Nessun addio alla zona gialla"

Sta facendo discutere l’episodio che è accaduto a Sestriere, nota localita sciistica in provincia di Torino, dove nel pomeriggio di sabato 18 gennaio si è tenuto un evento a cui hanno partecipato una 90ina di persone.

Il caso è scoppiato quando alcuni dei partecipanti hanno postato in Rete e sui social delle foto che ritraevano alcune persone che ballavano sui tavoli, senza il minimo distanziamento sociale. Questo ha portato i residenti della zona a lamentarsi, con il successivo intervento dei carabinieri della compagnia di Susa, che si sono recati nel locale, multando il proprietario e chiudendo l’attività per 5 giorni. 

I gestori spiegano che chi ha compiuto il gesto di ballare sui tavoli, lo ha fatto perché è stato mandato apposta per poter distruggere l’immagine del locale. La giudicano una “cattiveria” bella e buona perché il locale, che si chiama Tabata, è un posto unico, così come molto nota è la località di Sestriere. I titolari informano la stampa che più volte chi ballava sui tavoli è stato richiamato a scendere e ad indossare la mascherina, poi queste persone sarebbero state successivamente allontanate. Ma i carabinieri non hanno potuto far altro che intervenire e applicare la legge. 

I gestori: “Evento ricordava gli anni ’80 e ’90”

“Era un evento innovativo che ricordava gli anni ‘80 e ‘90, quando si andava nei locali il sabato e la domenica pomeriggio” – così hanno spiegato i titolari dell’attività, smentendo anche la notizia apparsa su diverse testate giornalistiche nazionali che nel locale si stesse svolgendo una festa per dare l’addio alla zona gialla. Da oggi, domenica 17 gennaio, il Piemonte, come diverse regioni italiane, si trova infatti in zona arancione e sarà vietato concedersi anche un aperitivo, in quanto dalle 18:00 i bar potranno operare solo da asporto con i cibi e non con le bevande, e non ci si potrà sedere ai tavoli per tutto il resto della giornata. 

Ogni alimento, insomma, dovrà essere consumato rigorosamente a casa. Molte persone però stanno continuando a fare presente che la gente, effettivamente, stesse ballando sui tavoli della discoteca. Secondo quanto riferiscono alcuni media italiani, anche i carabinieri avrebbero confermato questa circostanza. Tra l’altro, come si evince anche dal volantino che era stato diffuso in Rete sulle pagine sociale del locale, i titolari avevano invitato le persone che si recavano all’evento a rispettare i protocolli anti Covid. 

Nelle prossime ore non è escluso che si possano conoscere ulteriori dettagli sull’episodio, che ha fatto montare la rabbia degli abitanti di Sestriere. I titolari, quindi, hanno provato a spiegare le ragioni dell’organizzazione, questo anche per chiarire la propria posizione in merito a quanto successo. I gestori hanno preso quindi le distanze dalle persone che si sono messe a ballare sui tavoli non rispettando il protocollo Covid.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - I titolari del Tabada hanno risposto alle accuse che gli sono state mosse, le quali riferivano di una festa per l'addio alla zona gialla. Si doveva trattare di un normale evento come tutti gli altri che sarebbe partito alle 14 e finito alle 18, ma il tutto è stato interrotto dai carabinieri che hanno multato tutti e chiuso il locale per 5 giorni. Un episodio che sta facendo discutere e che ha scatenato la rabbia degli abitanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!