Iscriviti

Eclissi lunare negli Stati Uniti: la prima della Tetrade

L'eclissi lunare totale è stata visibile dall'America del Nord fino alle Hawaii. E' la prima di una serie di quattro eclissi che si succederanno con sei mesi di intervallo. La NASA ha pubblicato le immagini in diretta streaming

Cronaca
Pubblicato il 15 aprile 2014, alle ore 19:46

Mi piace
0
0
Eclissi lunare negli Stati Uniti: la prima della Tetrade

Al giorno d’oggi essere assenti ad un evento importante è un fatto di poca rilevanza. Grazie alle nuove tecnologie e alla rete è possibile non perdersi nulla del mondo che ci circonda. Questo è quanto accaduto riguardo all’eclissi lunare totale, fenomeno precluso a tutti coloro che nelle ore passate non si trovavano in America del Nord. La NASA e The Virtual Telescope hanno, infatti, reso possibile la visione dell’evento in diretta streaming, in modo che i cittadini dell’intero globo potesse assistervi. E’ stato anche lanciato l’hashtag #eclipse per chiunque avesse voluto fare delle domande sui social network agli esperti Mitzi Adams e Alphonse Sterling.

L’eclissi lunare si è verificata nella notte fra lunedì 14 e martedì 15 Aprile tra le 2 e le 3 del mattino negli Stati Uniti, quindi verso le 8 in Italia. E’ uno dei fenomeni astronomici più attesi: esso consiste nell’allineamento perfetto (o quasi perfetto) del Sole, della Terra e della Luna. L’interposizione del nostro pianeta tra i due corpi celesti fa sì che la propria ombra venga proiettata sul satellite, il quale assume via via un colore più rosso: per questo motivo è comunemente chiamata Luna rossa dagli italiani o Blood Moon dagli anglofoni.
Al contrario dell’eclisse solare, quella lunare è visibile su tutto il globo a patto che sia notte. Per questo motivo la sua vista è stata preclusa a coloro che si trovavano in Europa, Africa e gran parte dell’Asia: l’eclisse è stata parziale solo per l’Australia e la Nuova Zelanda.
L’intera eclissi, come già anticipato, è stata interamente visibile dal suolo nordamericano (esclusa l’estremità orientale, una parte del Canada e l’Alaska), dall’America centrale e dalle coste occidentali del Sud America.

Questa eclissi è la prima di quella che viene chiamata Tetrade, ovvero una serie di quattro eclissi lunari totali consecutive intervallate da un periodo di sei mesi l’una dall’altra e visibili dalla stessa zona. Secondo quanto riportato dall’astronomo ottocentesco Schiapparelli il fenomeno si ripete ogni 300 anni.
La prossima luna rossa si avrà l’8 Ottobre e sarà visibile dal Pacifico, quindi dall’Australia, Nuova Zelanda, e dalla costa occidentale nordamericana. Quelle successive sono previste per il 4 aprile e il 28 Ottobre del prossimo anno. Quest’ultima sarà visibile dall’Italia.
La Tetrade viene considerata dai superstiziosi portatrice di sventure e calamità. Nella Bibbia le lune di sangue annunciano la fine del mondo.

Altri importanti eventi celesti meno conosciuti in questo periodo sono la vicinanza di Marte al nostro pianeta e le Liridi, le stelle cadenti del periodo pasquale. Il fenomeno raggiungerà la massima intensità tra il 22 e il 23 Aprile con una frequenza di 10 – 30 meteore all’ora.
Sembra che per gli astrofili questo è un periodo decisamente fortunato.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!