Iscriviti
Palermo

Ecco chi è Biagio Conte, il nuovo San Francesco d’Italia

È semplicemente eccezionale ciò che può fare un solo uomo per aiutare il prossimo. Non serve essere al potere. È sufficiente bontà e amore per il prossimo, per la vita e per l'uguaglianza tra i popoli.

Cronaca
Pubblicato il 10 marzo 2018, alle ore 11:50

Mi piace
7
0
Ecco chi è Biagio Conte, il nuovo San Francesco d’Italia

È di pochi giorni fa la straordinario video-intervista de “Le Iene”, andata in onda su Italia 1 il 7 marzo 2018. Protagonista un semplice uomo, un grande profeta di nome Biagio Conte, il nuovo San Francesco d’Italia.

Biagio, così il suo nome reale, era scomparso da Palermo nel 1990, all’età di 26 anni. Di lui si occupò, in quel periodo, anche la trasmissione “Chi l’ha visto”. Quando fu intercettato, chiese umilmente scusa a tutti, per aver usato generalità false, in modo da sfuggire proprio alla trasmissione stessa, e alle ricerche allargate in tutta Italia.

Biagio confessò in trasmissione la sua decisione di poter essere lasciato libero di aiutare il prossimo. Trent’anni di povertà assoluta, di vagabondaggio in giro per l’Italia, da Palermo ad Assisi, dove iniziò il suo percorso dedito alla sua vocazione.

Senza fissa dimora, dorme alla Posta Centrale di Palermo, quest’uomo in tutti questi anni si è dedicato agli ultimi, ai disperati, ai dimenticati. Senza distinzione di etnia, di religione.

Molti i suoi appelli alle istituzioni, per sensibilizzare il “Sistema”, scioperi della fame che lo hanno visto spesso in fin di vita. Fra’ Biagio, stimato e amato da tutti, è riuscito in questi anni a realizzare alcune strutture e opere di carità: 3 strutture per accogliere i suoi Fratelli e Sorelle, come li chiama lui, dove trovano un pasto caldo, un punto d’incontro, un posto dove poter dormire.

Biagio non si ferma, protesta con lo sciopero della fame. Molte le persone che gli danno sostegno e  conforto, da tutte le parti del mondo.

Ma chi è quest’uomo, da dove viene. Biagio Conte proviene da una famiglia benestante di Palermo. La sua decisione di lasciare tutto per dedicarsi al prossimo fa capire che, volendo, anche un solo uomo può, se vuole, con la forza dell’amore per il prossimo e per la vita, cambiare il mondo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Paola Marcato

Paola Marcato - Cosa posso dire in merito a quest'uomo meraviglioso. Il mio pensiero personale è che possa essere di esempio a tutti. Anche alle istituzioni che si sono avvicinate a lui durante l'ultima sua protesta con lo sciopero della fame, che lo ha visto rischiare la vita. Un grazie di cuore a Biagio Conte per l'esempio di umiltà, umanità e amore vero che trasmette. Namasté.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!