Iscriviti

Eboli, oggi l’ultimo saluto a Vincenza Avallone e alla piccola Greta: proclamato il lutto cittadino

Stamane si sono tenuti i funerali di Vincenza Avallone e della sua piccola Greta, di soli 2 anni, entrambe decedute a seguito di un terribile incidente stradale sulla SS19, chiamata "strada della morte".

Cronaca
Pubblicato il 11 novembre 2021, alle ore 12:05

Mi piace
0
0
Eboli, oggi l’ultimo saluto a Vincenza Avallone e alla piccola Greta: proclamato il lutto cittadino

Vincenza Avallone e la sua piccola figlioletta Greta non ce l’hanno fatta, hanno perso la vita a poche ore di distanza l’una dall’altra, a seguito del tragico incidente stradale avvenuto martedì 9 novembre a Fontana sul Fico, lungo la statale 19 che collega Battipaglia ad Eboli. 

Stamattina, alle ore 10:30, presso la Chiesa di San Bartolomeo Apostolo, a Eboli, si sono tenuti i funerali di Enza, commessa 38enne di un negozio d’abbligliamento e della piccola Greta. 

I funerali e il lutto cittadino 

Una doppia tragedia, quella abbattutasi sulle famiglie Avallone e Campeglia. Durante i funerali, una folla commossa si è radunata davanti alla chiesa per dare il suo ultimo saluto a questa povera madre e alla sua splendida bambina, tra lacrime, applausi e tanta rabbia per una tragedia che, in molti, sostengono, si sarebbe potuta evitare. 

Il decesso di Vincenza e Greta è solo l’ultimo, in ordine cronologico, di una lunga lista di incidenti che si sono verificati, negli ultimi anni, sulla SS19, ribattezzata, non a caso, “strada della morte“. Nelle ultime ore, i cittadini di Eboli e Battipaglia hanno lanciato una petizione online per chiedere a gran voce l’installazione di un autovelox, di uno spartitraffico o di qualsiasi altro mezzo volto a prevenire e/o ridurre il rischio di sinistri mortali. 

Il sindaco di Eboli, Mario Conte, ha disposto il lutto cittadino dalle 10 alle 13, mentre ci sarà la bandiera a mezz’asta nel Municipio di Eboli per tutta la giornata di oggi e un minuto di raccoglimento alle 11, con interruzione delle attività lavorativa. 

L’incidente 

Ieri mattina il cuoricino della piccola Greta ha cessato di battere all’ospedale Santobono di Napoli, dopo essere stata sottoposta ad un delicato intervento di asportazione della milza al Santa Maria della Speranza. La piccola non ha retto le conseguenze del trauma cranico che le ha provocato un’emorragia cerebrale interna.

Greta si trovava nella Lancia Y assieme a mamma Enza, deceduta sul colpo nello schianto con una Fiat 500, guidata da un ragazzo 22enne che, per fortuna, ha riportato solo ferite lievi. Secondo una prima ricostruzione sul posto, effettuata dalla polizia municipale, polizia e carabinieri, le 2 auto si sarebbero scontrate frontalmente, forse a causa dell’alta velocità con la quale una delle due vetture procedeva. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Davvero una terribile tragedia, quella in cui hanno perso la vita Vincenza e la sua piccola Greta...un incidente che, molto probabilmente, si sarebbe potuto evitare. Mi stringo al dolore delle due famiglie coinvolte, certa che, da lassù, mamma e figlia veglieranno su di loro, donando la forza con cui affrontare la vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!