Iscriviti

È morto il guerriero sorridente, Giovanni Custodero

Giovanni Custodero ha lottato per anni contro una malattia, poi lo scorso 6 gennaio ha affidato ai social la sua decisione di mettere fine alla sofferenza. L'ultimo messaggio: "Spero di essere stato di aiuto per molte persone".

Cronaca
Pubblicato il 12 gennaio 2020, alle ore 14:49

Mi piace
8
0
È morto il guerriero sorridente, Giovanni Custodero

È morto Giovanni Custodero, aveva 27 anni: si è arreso al sarcoma osseo, un tumore maligno che gli è stato diagnosticato due anni fa. Custodero, nato a Pezze di Greco (Brindisi), giocava nel calcio a5 come portiere in C2 con la maglia del Fasano

Giovanni Custodero aveva affermato in passato che era malato di sarcoma osseo: lo aveva confermato lui in un post su Facebook, quando aveva svelato che, in più di 4 anni, aveva subito 6 interventi di radioterapia su più punti del suo corpo, il che aveva finito con l’abbattere il suo fisico. In più, aveva affermato su un post di Facebook di essere “bloccato nel suo letto e (…) all’estremo delle sue forze, e non per questo ha deciso di fermarsi, ma continuerà nel suo percorso senza mollare“. 

Lunedi scorso Giovanni Custodero aveva sempre fatto un nuovo annuncio su Facebook, tenendoci ad aggiornare in prima persona sullo sviluppo del suo stato di salute. Negli ultimi post vi aveva accennato che la situazione non era delle migliori.

Pertanto, aveva precisato che sarebbe stato sedato e avrebbe potuto alleviare il suo malessere. Concludendo con la frase: “Spero di essere stato d’aiuto a molte persone. Per questo voglio per l’ultima volta ringraziarvi per ciò che siete stati, siete e sarete sempre: LA MIA FORZA.

Per sostenere le spese per Giovanni Custodero, avevano organizzato delle vendite di magliette “Smilling Warrior”, ossia il guerriero sorridente, come Custodero. Il Fasano Calcio a5 non ha mancato di fare le condoglianze alla famiglia, mentre il sindaco di Fasano sta proponendo di cambiare il nome del Pallazzetto con “PalaCustodero”, per dare un senso di ricordo della persona che era, e testimoniare che Giovanni per loro ci sarà sempre nel cuore

Giovanni ha festeggiato il suo ultimo Natale insieme alla sua famiglia e i suoi parenti, ha regalato il suo ultimo sorriso. Ora riposa tranquillo, circondato dall’affetto delle persone più care, e consapevole del fatto che tutti là fuori stanno facendo il tifo per lui. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giampiero Errante

Giampiero Errante - Esiste una famosa frase di Paulo Coelho che dice: "Il guerriero comprende che il ripetersi delle esperienze ha un’unica finalità: insegnargli quello che non vuole apprendere". Giovanni ci ha fatto capire che nella vita bisogna lottare, bisogna amare: lui rimarrà sempre un guerriero, è il segno del nostro cuore, lo ricorderemmo per sempre cosi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!