Iscriviti
Roma

Durante il coprifuoco fugge alla vista dei carabinieri, militare a giovane: "Metti sta c*** di mascherina"

L'episodio si è verificato nella serata di ieri 16 gennaio in via del Buon Consiglio a Roma intorno alle 22:30, i carabinieri hanno inseguito quattro ragazzi, di cui uno di loro è stato bloccato. Il giovane non voleva saperne di indossare la mascherina.

Cronaca
Pubblicato il 17 gennaio 2021, alle ore 16:02

Mi piace
1
0
Durante il coprifuoco fugge alla vista dei carabinieri, militare a giovane: "Metti sta c*** di mascherina"

Episodio tutto da chiarire quello avvenuto nella serata di ieri 16 gennaio a Roma, precisamente in via del Buon Consiglio, dove i carabinieri hanno fermato un ragazzo che aveva palesemente violato il coprifuoco imposto per contenere la pandemia provocata dal coronavirus Sars-CoV-2. Nella fattispecie i militari dell’Arma, intorno alle 22:30, hanno notato un gruppo di quattro ragazzi che era fuori per strada. Alla vista della volante i giovani si sono dati alla fuga, ma uno di loro è stato braccato dagli stessi carabinieri. Il giovane non indossava correttamente la mascherina, per cui, proprio per questo motivo, gli agenti si sono avvicinato per chiedere spiegazioni. 

La testata giornalistica Leggo.it ha pubblicato il video di questa situazione. Nelle immagini si vede chiaramente il giovane che fugge alla vista della volante, mentre il resto del gruppo pare già dileguato. Quando il ragazzo prova ad infilarsi tra due autovetture, forse nel vano tentativo di nascondersi agli occhi dei carabinieri, la pattuglia lo raggiunge a tutta velocità e con i lampeggianti accesi. In quel preciso istante un carabiniere scende dalla macchina e si avvicina con tono adirato al giovane. Il ragazzo non indossava ancora correttamente la mascherina, per cui il carabinieri gli ha urlato di “mettere quella c***di mascherina”

Non è chiaro cosa i giovani abbiano fatto

Bisogna precisare che non è chiaro che cosa stessero facendo i giovani, ne se avessero commesso qualche reato più grave, ma quello che è quasi sicuro è che si trovavano in strada in un’ora in cui è vietato circolare proprio a causa delle misure di contenimento del Covid-19. A quanto sembra il giovane pare non abbia fornito un motivo valido per cui si trovasse fuori da casa insieme agli altri ragazzi. Non è escluso, adesso, che questi ultimi vengano identificati nelle prossime ore. 

Ricordiamo che indossare la mascherina è obbligatorio, e si tratta di un dispotivo di protezione individuale necessario a proteggersi dall’infezione provocata dal Sars-CoV-2. I carabinieri hanno invitato più volte il giovane in questione ad indossare bene il dispositivo, chiedendoli anche perchè stesse correndo in quella maniera. Il fermato ha provato a spiegare la situazione, dicendo che era insieme ai suoi amici

Adesso nelle prossime ore potranno conoscersi sicuramente ulteriori dettagli sull’accaduto. In pochi secondi, poi, in via del Buon Consiglio sono intervenuti altri carabinieri che hanno proceduto a verificare che cosa stesse succedendo. La situazione è poi tornata alla calma. Molto probabilmente il giovane in questione riceverà una sanzione amministrativa per aver violato le regole del coprifuoco e per non aver rispettato le normative anti Covid che prevedono di indossare la mascherina sia all’aperto che al chiuso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un comportamento davvero scorretto quello di questo giovane, che ha provocato a scappare durante un controllo dei carabinieri. Ricordiamo che è vietato circolare per motivi non necessari dalle ore 22:00 alle 5:00 del mattino, e in questa fascia oraria ci si può muovere soltanto muniti di autocertificazione. Rispettare le regole è fondamentale in questo delicato periodo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!