Iscriviti
Genova

Dopo un’estate calda e senza piogge, torna il maltempo in Liguria

Dalle 14:00 di oggi pomeriggio, 2 ottobre 2020, dopo una notte di forte vento e piogge, l'allerta diventa rossa in varie zone del territorio ligure, da Ponente a Levante: forse risparmiate Genova e Savona.

Cronaca
Pubblicato il 2 ottobre 2020, alle ore 19:44

Mi piace
2
0
Dopo un’estate calda e senza piogge, torna il maltempo in Liguria

Secondo quanto noto, per il Ponente ed il Levante ligure, sui bacini medi e grandi, è programmata l’allerta rossa rispettivamente ed indicativamente dalle 14:00-16:00 di oggi alle 6:00-8:00 di domani: è successivamente prevista l’allerta arancione fino alle ore 10:00 e gialla durante il pomeriggio. Nei bacini piccoli, seppur nella stessa area, l’allerta è arancione fino alle 6:00 di domattina e poi gialla sino alle 10:00.

Forse resta un po’ meno colpito il centro della Regione: nell’area di Genova l’allerta resta massima ma di colore arancione fino alle 10:00 di domani, poi gialla fino alle 14:00. Massima attenzione anche al vento che soffierà in tutto il territorio con raffiche fino a 100 km/h, mentre sulla costa sono previste probabili mareggiate intense.

A Genova il traffico navale è per il momento sospeso: numerosi stand del salone nautico in corso di svolgimento questa settimana sono stati costretti a chiudere causa vento, visto che la mareggiata pare non arrendersi. Bisagno appare sotto controllo.

A La Spezia esonda un torrente: i vigili del fuoco sono sempre al lavoro per liberare le strade da frane ed alberi abbattuti dal vento. Il torrente Borsa, nel territorio di Maissana, è esondato sulla strada comunale: alcune case sono rimaste isolate, la forza dell’acqua ha spostato automobili e camion; salvato un uomo rimasto intrappolato nella sua auto.

La zona del Tigullio e del Golfo Paradiso nella notte ha subito piogge particolarmente forti, con allagamenti nelle prime ore della giornata: tra Sestri Levante e Riva Trigoso l’acqua è entrata in alcuni fondi e negozi. In località Bargone (Casarza Ligure), rimasta isolata da una frana, riaperta la strada a mezzogiorno, rimangono evidenti gli smottamenti: la strada è aperta ma il percorso è accidentato. A Chiavari restano chiuse alcune vie del centro e tutti i sottopassi. Mareggiata a Santa Margherita: le onde superano la diga del porto ma nel bacino al momento non ci sono criticità. Preoccupazione sulla strada diretta a Portofino, quella che crollò con la mareggiata del 2018: le onde – con forza 4 in intensificazione – vi si stanno abbattendo con forza da ore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Gazzolo

Andrea Gazzolo - Non si è mai pronti a fronteggiare eventi naturali simili pur conoscendoli anticipatamente. È colpa dell'uomo, delle strade non pulite, delle cunette a bordo strada sempre piene di foglie, dei tombini tappati. Un solo giorno di pioggia disarma le città, e i paesi a cui non viene data la sufficiente importanza dalla Regione, dalle Provincie e dai Comuni. In Liguria oggi è solo l'inizio di una settimana, forse dieci giorni, di intense piogge.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!