Iscriviti
Genova

Disturba una lezione in DAD e condivide il video su Youtube: 21enne denunciato

Un giovane di 21 anni di Rapallo è stato denunciato per aver disturbato una lezione in Dad di un istituto lombardo, quindi aver condiviso su Youtube la sua bravata.

Cronaca
Pubblicato il 5 maggio 2021, alle ore 13:31

Mi piace
5
0
Disturba una lezione in DAD e condivide il video su Youtube: 21enne denunciato

Gli è costata molto cara quella che doveva essere originariamente una bravata, ma che poi ha assunto i contorni di un reato penale vero e proprio. E’ notizia dell’ultima ora che la Polizia di Stato ha denunciato un ragazzo di 21 anni di Rapallo con l’accusa di diffamazione. Il giovane si è introdotto senza autorizzazione durante una lezione di didattica a distanza, disturbando la lezione. 

Qualche giorno fa il giovane aveva ottenuto le credenziali di accesso alla piattaforma per la didattica a distanza da un suo amico. Quindi con la complicità di quest’ultimo si è intrufolato durante una lezione fatta da un’insegnante di un istituto lombardo. Questo non gli è però bastatato. Il 21 enne ha infatti disturbato la lezione mettendo l’audio di un noto film per bambini. 

Nel doppiaggio fatto dell’audio era presente anche una parola estremamente offensiva. Il ragazzo ha registrato la malefatta, compresa la reazione dell’insegnante. Come spesso accade in questi casi, purtroppo, la bravata – se così si può chiamare – non è stata conservata nel pc del 21enne; il ragazzo, infatti, ha preferito condividere la sua infelice quanto illegale iniziativa. 

Ed è per questo che il giovane ha scelto di pubblicare il filmato sul noto social network di condivisione di video Youtube. L’irriverente scenetta ha trovato il consenso invece di numerosi utenti del noto portale web, che hanno reso virale in poco tempo le immagini. L’insegnante è stata quindi pubblicamente offesa. 

Il ragazzo in sua difesa ha dichiarato di non sapere che il suo profilo fosse pubblico, quindi visibile non solo alla ristretta cerchia dei suoi contatti. A nulla sono servite le sue giustiicazioni, poiché per lui è scattata la denuncia. Un monito per chi volesse emulare la bravata del 21enne ligure, che ora ci penserà due volte prima di irrompere durante una lezione di didattica a distanza. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Dopo aver letto e approfondito la notizia penso che davvero i ragazzi di oggi non riescano a comprendere fino in fondo i danni che fanno con alcune delle loro bravate. Probabilmente la necessità di fare questa bravata nasce da una grande insicurezza e fragilità insite nella persona, che si è voluto accreditare agli occhi dei suoi coetanei in questo modo. Francamente penso che ci sono altre strade da percorrere per farsi notare o rendersi belli agli occhi dei proprio amici.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!