Iscriviti

Direttore senza green pass conduce telegiornale in strada, da San Marino

Il direttore di Fano Tv non è vaccinato e non esegue il tampone ogni due giorni, per questo ha deciso di condurre l'edizione serale del tg in strada, direttamente da San Marino, antica terra di libertà e indipendenza

Cronaca
Pubblicato il 28 ottobre 2021, alle ore 10:41

Mi piace
0
0
Direttore senza green pass conduce telegiornale in strada, da San Marino

Dopo il dirigente della regione Veneto che sposta la scrivania sul balcone e docenti che impartiscono lezioni all’aperto perchè contrari o non in possesso del green pass, è la volta di un direttore tv che trova un nuovo stratagemma per poter continuare a lavorare senza dover presentare la certificazione verde imposta dal Governo Draghi.

Si tratta di Marco Ferri, giornalista ed editore di Fano Tv, emittente della regione Marche di ispirazione cattolica da lui fondata nel 2005. Ferri ritiene che la misura imposta dal premier Draghi sia “un’imposizione che non trova riscontri nelle democrazie occidentali, tanto più ingiustificata per l’andamento della pandemia in Italia”, e non adempie allo scopo per cui è stata concepita, ovvero tutelare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per questo motivo, dal 15 ottobre, data in cui l’obbligo di green pass è stato esteso a tutte le categorie di lavoratori italiani, la Rassegna stampa mattutina è stata cancellata dal Palinsesto e l’emittente ha informato i telespettatori che la rubrica sarebbe “andata in onda senza contenuti a causa dell’obbligo del Green pass che impedisce al direttore Marco Ferri, non vaccinato per il Covid, di entrare negli studi di Fano Tv”. 

Per il giornalista la strada del tampone ogni 48 ore non è percorribile ma non per questo si è rassegnato alla sospensione dal lavoro. E così martedì sera è sceso in strada, all’aperto, per poter leggere le notizie senza dover esibire il lasciapassare verde. Ma non una strada qualunque, Ferri ha condotto l’edizione serale del telegiornale Occhio alla Notizia in diretta da San Marino, simbolo mondiale di libertà e indipendenza.

Dalla cornice della frazione di Dogana, con alle spalle la scritta “Benvenuti nell’antica terra della libertà“, il direttore di Fano Tv ci ricorda l’antico motto latino degli abitanti della piccola Repubblica del Titano, il “nemini teneri“, ovvero il “non dipendere da nessuno“, il preservare a tutti i costi quella libertà conquistata con fatica.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Piras

Rita Piras - San Marino, il terzo stato più piccolo del mondo, dopo Città del Vaticano e Monaco. È considerata la Repubblica più antica del mondo; è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 2008. Il paese riposa ai piedi del Monte Titano la cui leggenda continua a tramandarsi di generazione in generazione e racconta che il tagliatore di pietre Marino, in fuga dalla persecuzione contro i cristiani di Diocleziano, fondò la repubblica che oggi porta il suo nome nell'anno 301 e che riuscì a rendersi indipendente dall'impero bizantino già nel VIII secolo. Poco prima di morire, Marino pronunciò la frase più famosa del piccolo Stato: "Relinquo vos liberos ab utroque homine", "Vi lascio liberi da entrambi gli uomini", ovvero il papa e l'imperatore. Da qui è nata l'idea di libertà e indipendenza del Paese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!