Iscriviti

Deraglia un Frecciarossa vicino Lodi: ci sono 2 morti, strage evitata

Un treno Frecciarossa partito questa mattina alle 5.10 da Milano Centrale è deragliato per cause ancora da accertare alle ore 5.35 vicino Lodi: ci sono due morti.

Cronaca
Pubblicato il 6 febbraio 2020, alle ore 11:04

Mi piace
5
0
Deraglia un Frecciarossa vicino Lodi: ci sono 2 morti, strage evitata

Una notizia di quelle che lasciano rabbrividire: uno dei treni più sicuri e nuovi in Italia è deragliato all’altezza di Lodi provocando la morte di due macchinisti ed il ferimento di oltre 30 persone. 

Da quello che si è appreso fino ad ora, la motrice sarebbe uscita dai binari andando a scontrarsi contro un palazzo di Trenitalia: a quel punto, le prime due carrozze del treno si sarebbero ribaltate provocando così panico e paura tra le persone a bordo.

Il treno era partito da Milano Centrale ed era diretto a Salerno, dove sarebbe dovuto arrivare alle 10. Sul posto ci sono ora squadre dei vigili del fuoco, polizia, carabinieri ed un elicottero che sta riprendendo dall’alto le operazioni di soccorso. All’opera ci sono varie squadre della Croce Rossa e gli ospedali della zona sono stati messi in stato di allerta visto il gran numero di feriti e di persone sotto shock per l’accaduto.

Il prefetto di Lodi, Marcello Cardona, intervistato da Ilfattoquotidiano.it, ha detto che avrebbe potuto essere una tragedia se solo il treno avesse viaggiato ad una velocità più sostenuta. Da quello che si apprende in questi momenti, la linea dove si è verificato l’incidente sarebbe stata sotto manutenzione, e i lavori sarebbero finiti solo poche ore prima dell’incidente.

A bordo del treno c’erano 33 passeggeri: essendo il primo treno, e partendo molto presto, di solito è uno dei meno affollati della giornata. Proprio questo ha evitato conseguenze più gravi e un bollettino tra morti e feriti che sarebbe potuto diventare molto più pesante. Trenitalia ha comunicato, reperibili sul sito istituzionale dell’azienda, i treni che sono stati cancellati a seguito dell’incidente. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Domenico Mogavero

Domenico Mogavero - Quando succedono queste cose così tragiche penso sempre che ci sia bisogno di manutenzione, dalle piccole opere che possono essere una piazza, un palazzo, una piscina comunale, fino alle grandi infrastrutture. Non si può pensare solo e sempre al profitto. Mi viene in mente Autostrade per l’Italia, che per anni hanno abbassato gli investimenti per la manutenzione, con i risultati che tutti conosciamo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!