Iscriviti

Daniele Mondello pubblica le foto dei pantaloni di Gioele: sono crivellati di buchi

Daniele Mondello, il papà del piccolo Gioele, attraverso un post condiviso su Facebook, ha postato le foto dei pantaloncini indossati dal figlio il giorno in cui è stato ritrovato cadavere nelle campagne di Caronia. Erano crivellati di buchi.

Cronaca
Pubblicato il 14 ottobre 2021, alle ore 12:44

Mi piace
0
0
Daniele Mondello pubblica le foto dei pantaloni di Gioele: sono crivellati di buchi

Daniele Mondello, marito di Viviana Parisi e papà del piccolo Gioele, scomparsi ad agosto dello scorso anno e ritrovati cadaveri dopo poco nelle campagne di Caronia, in Sicilia, riferendosi ai pantaloncini indossati dal bimbo il giorno del suo ritrovamento, utilizza il termine “crivellati” di buchi.

In un post pubblicato sul suo profilo Facebook scrive: “Oggi siamo andati al tribunale di Patti per ritirare, a pagamento, l’ennesimo CD. Nell’immagine: pantaloncino di Gioele, crivellato di buchi (ne ho contati 14). Sul suo corpo: un ciuffo di peli di cane (non identificato). A voi le conclusioni”.

Il pensiero di Daniele Mondello

Secondo la procura si è trattato di omicidio-suicidio, mentre per Daniele Mondello non sarebbe affatto così, data la foto dei pantaloncini indossati dal figlio quando è stato ritrovato, i cui segni indicherebbero una conclusione diversa. Ricordiamo che Daniele si è opposto alla richiesta di archiviazione presentata lo scorso luglio dal procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo.

Il marito di Viviana ha sempre sostenuto che sua moglie non ha ucciso Gioele. Sappiamo benissimo che, secondo l’accusa, la dj 43enne, dopo un incidente in galleria, sull’Autostrada Messina-Palermo, sarebbe prima scappata nei boschi e poi avrebbe ucciso il figlio Gioele, di 4 anni, sino a suicidarsi, lanciandosi da un traliccio. Ovviamente i familiari della donna contestano tale tesi dell’accusa.

Le dichiarazioni dell’avvocato di Daniele Mondello

L’avvocato di Daniele Mondello, aveva spiegato che ci sono tante stranezze sul giallo di Caronia che vengono riportate anche dai consulenti del pm. Ad esempio, il luogo del ritrovamento del corpo di Viviana è una zona boschiva abbastanza silenziosa. Perchè sono stati fatti sopralluoghi, sia di giorno che di notte, ed era possibile udire il rumore di persone e animali che stavano a distanza anche di 100 metri.

Il legale di Mondello ha poi puntato il dito contro le cause della morte del piccolo Gioele, sulle quali la Procura non è ancora in grado di dare una risposta. Per tutti questi motivi, Daniele si è opposto all’archiviazione del caso. L’uomo non vuole che le indagini vengano chiuse, fermando tutto e dando a a questa terribile storia un finale sbagliato. Daniele non riesce ad accettare nulla di tutto ciò ed è per questo che ha deciso di non fermarsi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Daniele Mondello, marito di Viviana e padre di Gioele, non vuole arrendersi ed è per questo che non accetta che il caso di sua moglie e di suo figlio, ritrovati cadaveri nelle campagne di Caronia, venga archiviato, lottando per ottenere la verità, dato che queste due morti sono ancora considerate come "il giallo di Caronia". In fin dei conti, chi, al posto di Daniele, non si sarebbe comportato così? Forza Daniele!!!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!