Iscriviti

Covid-19, si va verso la riapertura serale di bar e ristoranti: lo annuncia il Ministro Patuanelli

L'Esecutivo presieduto da Mario Draghi, in linea con quanto dirà il Cts, sta pensando ad una graduale riapertura di queste attività lì dove è possibile. D'accordo anche Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia-Romagna.

Cronaca
Pubblicato il 23 febbraio 2021, alle ore 13:29

Mi piace
0
0
Covid-19, si va verso la riapertura serale di bar e ristoranti: lo annuncia il Ministro Patuanelli

Il Governo presieduto da Mario Draghi potrebbe cambiare le carte in tavola per quanto riguarda l’apertura delle attività di ristorazione. Lo si apprende direttamente da fonti dell’Esecutivo, in particolare da Stefano Patuanelli, Ministro della Politiche Agricole. Secondo quanto dichiarato da Patuanelli, d’accordo con il Comitato Tecnico Scientifico, presto bar e ristoranti potranno tornare a riaprire la sera al pubblico, almeno in quelle aree dove il rischio contagio è basso. I protocolli di sicurezza saranno però rigidissimi, e si sta studiando quali norme mettere a punto per poter far tornare la gente al ristorante nelle ore serali.

Ormai da mesi queste attività sono chiuse la sera, complice anche il coprifuoco che impone il divieto di circolazione per motivi non essenziali dalle 22:00 fino alle 5.00 del mattino. Patuanelli si è detto consapevole dei grossi problemi che stanno affrontando i ristoratori.

Gli aiuti del Governo ormai non bastano più, per cui c’è l’urgenza di far tornare quasi alla normalità queste attività. “Con l’arrivo del bel tempo le chiusure paradossalmente favoriscono gli assembramenti all’aperto su strade, piazze e lungomare, mentre nei locali sono state adottate importanti misure di sicurezza, come il distanziamento dei posti a sedere, il numero limitato e controllabile di accessi e la registrazione dei nominativi di ogni singolo cliente ammesso” – così ha detto Ettore Prandini, presidente di Coldiretti. 

Stefano Bonaccini: “Riaprire a cena dove si può”

Con l’iniziativa si dice d’accordo anche Stefano Bonaccini, presidente degli Enti Locali e della stessa regione Emilia-Romagna. L’uomo accoglie favorevolemente anche le parole di Matteo Salvini, che aveva proposto la riapertura serale di bar e ristoranti. Il crollo del fatturato per il settore della ristorazione è da capogiro: con la chiusura forzata dei locali a causa della pandemia sono rimasti invenduti cibi e vino per 11,5 miliardi di euro

La stima arriva dalla stessa Coldiretti, che quindi informa che necessità di far ripartire il settore. Se le chiusure continueranno ancora per diversi mesi la ristorazione potrebbe arrivare al collasso totale, portando al fallimento di migliaia di aziende su tutto il territorio nazionale. Il grido di dolore dei titolari di bar e ristoranti potrebbe quindi essere ascoltato con favore dal Governo, che a stretto giro potrebbe garantirne nuovamente l’apertura. 

“Le difficoltà si trasferiscono a cascata sulle 70 mila industrie alimentari e 740 mila aziende agricole lungo la filiera impegnate a garantire le forniture 3,6 milioni di posti di lavoro” – così conclude la sua nota la Coldiretti. Numeri che fotografano bene la situazione di uno dei settori più colpiti dalla crisi economica provocata dalla pandemia. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una notizia che potrebbe essere molto importante quella che arriva dal Governo presieduto da Mario Draghi. Il Cts deciderà il protocollo da seguire per poter far riaprire bar e ristoranti la sera. Non è chiaro a questo punto se il coprifuoco sarà tolto del tutto oppure sarà posticipato di qualche ora. Non ci resta che aspettare le decisioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!