Iscriviti

Covid-19, previste per oggi manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia

Per quest'oggi, attraverso i canali Whatsapp e Telegram, sono state convocate una serie di manifestazioni su tutto il territorio nazionale. La volontà dei no vax è quella di protestate contro la "dittatura sanitaria" e "contro il passaporto di schiavitù".

Cronaca
Pubblicato il 24 luglio 2021, alle ore 09:53

Mi piace
0
0
Covid-19, previste per oggi manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia

C’è allarme in tutta Italia per la giornata di oggi. Infatti, attraverso i canali social, soprattutto Whatsapp e Telegram, gruppi di no vax hanno programmato delle manifestazioni non autorizzate per mostrare il loro dissenso contro l’obbligo del Green Pass, chiamato “passaporto di schiavitù”. Come è noto, dal 6 agosto, il Governo ha introdotto l’obbligo di avere con sè la certificazione verde per poter entrare in bar e ristoranti al chiuso e per partecipare ad alcune attività sociali. L’utilizzo estensivo del Pass, secondo quanto spiegato chiaramente dal Premier Mario Draghi, servirà ad evitare nuove chiusure in futuro. 

Ma i no vax non l’hanno presa benissimo, e già subito dopo l’annuncio del Presidente del Consiglio, sono scesi in piazza a Torino per dire “no” a quella che definiscono una “dittatura sanitaria”. Le manifestazioni di oggi partiranno in contemporanea alle 17:30 e secondo gli organizzatori fanno parte della “World Wide Demonstration”, mobilitazione mondiale contro le restrizioni anti pandemia. Le manifestazioni italiane punteranno il dito contro la “truffa del Covid” e gli obblighi vaccinali. Saranno una cinquantina le città italiane che saranno interessate dalle manifestazioni.

Giorgia Meloni: “Da Draghi parole di terrore”

A cavalcare l’onda di dissenso ci sono anche alcune forze politiche, come Fratelli D’Italia. La leader Giorgia Meloni non si dice per nulla d’accordo con quanto deciso dall’Esecutivo. “Sottolineare l’incapacità nella gestione della pandemia non significa essere ‘no vax’ o andare contro la campagna vaccinale, che ritengo sia fondamentale se fatta con trasparenza e serietà, ma non è accettabile che l’obbligatorietà del foglio verde, di fatto, costringa subdolamente i cittadini a vaccinarsi, pena l’esclusione dalla vita sociale. Questa non è libertà” – così ha scritto su Facebook la Meloni. 

La leader di Fratelli d’Italia ha detto che quelle pronunciate da Draghi sono “parole di terrore”“Ferme restando le doverose e necessarie cautele, per la Lega restano incomprensibili alcune scelte come la mancata riapertura delle discoteche” – così ha detto Matteo Salvini, leader del Carroccio. Alcune forze politiche riferiscono che a pagare sono sempre le stesse attività, come bar, ristoranti e luoghi della cultura. 

Il Green Pass servirà anche per entrare in cinema, musei, mostre e teatri, oppure per recarsi in palestra o in piscina. Chi non lo ha con sè non potrà accedere a queste attività. I non vaccinati potranno anche richiedere a proprie spese un tampone rapido anche presso le farmacie cittadine, che sarà valido per 48 ore. L’obiettivo del Governo, con questo provvedimento, è quello di limitare l’avanzata dei contagi in tutta Italia. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Era prevedibile che dopo l'annuncio di Mario Draghi ci fossero delle proteste dei no vax. Le forze dell'ordine presidieranno le città dove sono previste tali manifestazioni, e si spera che non ci siano tafferugli ed episodi violenti. Questa gente non ha forse ben compreso il periodo di emergenza che stiamo vivendo, che ha bisogno di regole straordinarie per poter essere affrontato. E poi bisogna ricordare che non esiste un obbligo vaccinale. Se non si ha il vaccino, almeno fino alla fine della pandemia, si resterà esclusi da gran parte della vita sociale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!