Iscriviti

Covid-19, maxi focolaio in un paesino del Salento: 21 positivi e scuole chiuse d’urgenza

Il coronavirus è arrivato anche a Cannole, piccolo paese dell'hinterland della provincia di Lecce con poco più di mille abitanti; la situazione comincia a preoccupare. Trovati positivi anche 7 alunni in una scuola dell'infanzia.

Cronaca
Pubblicato il 21 gennaio 2021, alle ore 11:53

Mi piace
1
0
Covid-19, maxi focolaio in un paesino del Salento: 21 positivi e scuole chiuse d’urgenza

A Cannole, piccolo paesino del Salento, in provincia di Lecce, è allarme a causa dell’epidemia provocata dal Covid-19. Il Sars-CoV-2 è entrato anche in questo lembo di terra situato a pochi chilometri dal comune capoluogo. La cittadina, che conta poco più di 1.000 abitanti, nelle ultime ore ha fatto registrare ben 21 positivi, tra cui anche 7 bambini di una scuola dell’infanzia.

La notizia è stata pubblicata dallo stesso sindaco, Leandro Rubichi, che ha fatto immediatamente chiudere tutte le scuole, invitando i cittadini ad essere prudenti e ad indossare correttamente le mascherine. Anche due operatori scolastici ed una donna che lavora in mensa sarebbero risultati positivi al virus. Adesso tutti questi ambienti saranno sanificati a dovere, mentre non si esclude un test a tappetto sull’intera popolazione. 

Tra l’altro il maxi focolaio a Cannone è scoppiato in soli due giorni. I tamponi eseguiti sulla popolazione testata già mostravano sin dalle prime battute un numero piuttosto consistente di positivi, ma in poco meno di 48 ore la situazione è esplosa. Al momento non è dato sapere da dove sia partito il contagio, per questo le autorità sanitarie vogliono vederci chiaro, e hanno già cominciato tutte le procedure di contact tracing utili a rintracciare i contatti stretti. A Cannole c’è davvero molta preoccupazione. 

Venerdì 15 gennaio eseguiti tamponi a scuola

L’incubo per i cittadini di Cannole è cominciato nella giornata di venerdì 15 gennaio, quando una maestra della scuola dell’infanzia è stata sottoposta a tampone. Trovata positiva, immediatamente l’Asl di Lecce ha provveduto a sottoporre a test sia i bambini che frequentano l’istituto che gli operatori scolastici. Come già detto in apertura, sette bambini sono risultati positivi e messi subito in quarantena insieme alle loro famiglie. Il sindaco Rubichi riferisce che, insieme ai 7 casi degli alunni e alle positività del personale scolastico, si devono aggiungere altri due casi di contagio, sempre riguardanti due minori, che si sono verificati presso la scuola Primaria della cittadina. 

La situazione viene costantemente monitorata dall’Asl leccese. Si tratta di qualcosa che potrebbe diventare esplosivo, visto che la cittadina è davvero molto piccola. Per questo adesso bisognerà fare di tutto affinchè il contagio non dilaghi tra la popolazione. Le autorità locali stanno procedendo a tenere anche sotto controllo tutte le persone risultate positive, questo affinché non effettuino delle imprudenze che possano mettere a rischio gli altri altri cittadini. 

Nelle prossime ore sicuramente il sindaco riferirà tutti gli aggiornamenti del caso anche tramite i suoi profili social, con cui si tiene in contatto con la popolazione. Il Salento, durante questa seconda ondata, è stato colpito in maggiore rispetto alla scorsa primavera, anche se la situazione tutto sommato resta sotto controllo. Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati registrati 1.159 nuovi casi e 25 decessi relativi al Covid-19.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - La vicenda di Cannole ci fa capire che il Covid-19 può colpire davvero ovunque, anche piccole cittadine che all'apparenza possono sembrare esenti dall'epidemia. Eppure il virus sta correndo velocemente colpendo ogni angolo del globo, per questo resta fondamentale seguire le regole anti contagio, come indossare la mascherina e tenere il distanziamento fisico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!