Iscriviti

Covid-19, Mario Balzanelli: "Soccorriamo anche pazienti giovani che non respirano"

A dirlo è il presidente nazionale del 118 Mario Balzanelli, per il quale resta fondamentale vaccinarsi contro il Sars-CoV-2 ma anche utilizzare tutti i dispositivi di protezione individuale necessari, come mascherine Ffp2 e distanziamento sociale.

Cronaca
Pubblicato il 29 novembre 2021, alle ore 14:19

Mi piace
0
0
Covid-19, Mario Balzanelli: "Soccorriamo anche pazienti giovani che non respirano"

La pandemia di Covid-19 continua a mietere vittime e contagi in Italia e nel resto del mondo. Nel nostro Paese in questo momento la situazione sembra essere sotto controllo, con i numeri che seppur crescono in maniera lenta ma costante non fanno aumentare di molto i tassi di ricovero in area medica e terapia intensiva. Il presidente nazionale del 118, Mario Balzanelli, in queste ore però ha fatto sapere come sempre più pazienti, anche giovani, vengano portati in ospedale con difficoltà respiratorie

Per Balzanelli rimane fondamentale vaccinarsi contro il Covid-19, ma anche utilizzare le mascherine, specie le Ffp2, e il distanziamento sociale. “Il vaccino riduce in modo assai significativo le possibilità di sviluppare forme gravi della malattia e ancor più riduce le possibilità di morire. È quindi indispensabile vaccinarsi, e a tutte le età possibili, fatte salve le specifiche controindicazioni. Sostenere il contrario è scientificamente ed eticamente assurdo” – così afferma Balzanelli. 

Proteggere gli occhi

Per il presidente del 118 però non basta tutto questo, in quanto bisognerebbe anche proteggere gli occhi in presenza di soggetti che non indossano la mascherina. La cornea, le congiuntive e le lacrime vengono infatti inevitabilmente infettate dalla colonna d’aria emanata da una persona infetta, che magari, asintomatica, diffonde il Covid-19 alle altre persone che gli stanno vicino.

“Il sistema sanitario nazionale non può rischiare di essere nuovamente messo in ginocchio rischiando di penalizzare l’assistenza per altre patologie” – questo il severo monito di Balzanelli. Durante questi due anni, infatti, molti screening per altre patologie, si pensi ai tumori, sono state interdette o ritardate. 

E questo perchè quasi la totalità del personale sanitario era impegnato nella cura dei malati Covid-19. Per Balzanelli oggi abbiam poche armi per combattere il Sars-CoV-2, che però sono alla portata di tutti, come i vaccini, assolutamente gratuiti. “Non mettere la mascherina, o mettere la mascherine e non proteggere gli occhi quando necessario (occhiali o visiere anti-droplets) sono comportamenti che favoriscono una amplificazione pericolosissima della circolazione virale e la possibilità, direttamente conseguente, della insorgenza di nuove varianti” – così conclude il presidente del 118.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un monito molto importante quello del presidente del 118, che ci fa capire come non bisogna assolutamente sottovalutare la malattia Covid-19 anche in questo momento storico dove ci sono i vaccini. La guardia deve rimanere altissima e resta importante rispettare tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli sanitari nazionali e internazionali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!