Iscriviti
Roma

Covid-19, italiani più "indisciplinati": quasi 2.000 multe nel weekend dell’1 maggio

Da Nord a Sud le forze dell'ordine hanno sgominato feste clandestine e ritrovi "abusivi" nel pieno sfregio delle regole anti pandemia. Si è trattato della prima settimana in zona gialla per molte regioni, al Sud il bel tempo ha fatto riempire le spiagge.

Cronaca
Pubblicato il 3 maggio 2021, alle ore 12:08

Mi piace
0
0
Covid-19, italiani più "indisciplinati": quasi 2.000 multe nel weekend dell’1 maggio

La voglia di normalità tra gli italiani è davvero tanta, e infatti in questo primo weekend in zona gialla in molte regioni si è assistito a scene di giubilo, come se la pandemia di Covid-19 ormai non esistesse più. Sono stati serrati i controlli delle forze dell’ordine, che hanno provveduto a controllare esercizi commerciali e persone. Molti hanno continuano a seguire scrupolosamente le regole, ma da quanto emerge dai dati pubblicati dal Viminale, continuano ad aumentare anche le sanzioni nei confronti di persone indisciplinate. 

Basti pensare che nella sola giornata dell’1 maggio, Festa dei Lavoratori, le forze di polizia hanno controllato 93.096 persone: di queste ne sono state sanzionate 1.965 per il mancato rispetto delle regole anti pandemia. Alle sanzioni amministrative si devono aggiungere anche 177 denunce. Anche questo dato è in aumento, questo se si pensa che solo lo scorso 30 aprile vi sono state 30 denunce. Nel weekend appena trascorso sono state controllate anche 12.960 attività commerciali: 90 di loro sono state sanzionate, mentre per 39 è scattato l’obbligo di chiusura per almeno 5 giorni.

Al Sud spiagge prese d’assalto

Nella giornata di domenica al Nord si è assistito in diverse parti ad una giornata piuttosto uggiosa, ma questo non ha impedito alla gente di recarsi a fare una passegiata e per andare a mangiare nei ristoranti, che possono servire soltanto la gente all’aperto. Lì dove il tempo lo permetteva i clienti hanno prenotato il loro pranzo o la cena nei locali, che hanno quindi tirato una boccata d’ossigeno dopo un periodo di durissime restrizioni. 

Al Sud, invece, sembrava estate. In Puglia le temperature hanno raggiunto quasi i 30 gradi e questo ha portato la gente ad affollare in massa i lungomari, in particolar modo quello di Bari. Molti temerari hanno provato a fare anche un tuffo in mare, nonostante la temperatura dell’acqua non fosse proprio delle migliori. 

Tante le feste clandestine scoperto in ville e Bed and Brakfast. A Roma nella notte tra sabato 1 e domenica 2 maggio una ventina di ragazzi sono stati sanzionati perché avevano affitato un bungalow per festeggiare un compleanno, mentre nella serata di giovedì scorso, a poche centinaia di metri dal luogo della festa abusiva, 40 giovani sono stati multati per aver organizzato la festa in una villa. Provando a sfuggire ai controlli un giovane si è lanciato dal tetto dell’immobile rimandendo ferito in modo non grave. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un po' in tutta Italia nell'ultimo weekend si sono verificati assembramenti e la gente sembra meno propensa a rispettare le regole anti Covid. Oltre 2.000 sanzioni la dicono tutta sul comportamento di alcuni nostri connazionali. C'è bisogno ancora di tenere alta la guardia, anche perché il Covid circola in maniera insistente in tutto il nostro Paese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!