Iscriviti

Covid-19, il fisico Giorgio Sestili: "A Natale picco di 30mila casi al giorno"

Ad affermarlo in una intervista al Corriere della Sera è stato il noto fisico italiano, il quale ha invitato alla prudenza i cittadini soprattutto durante le festività di Natale. Oggi in Veneto si contano 4.000 positivi, la curva comunque decresce.

Cronaca
Pubblicato il 11 dicembre 2021, alle ore 13:44

Mi piace
0
0
Covid-19, il fisico Giorgio Sestili: "A Natale picco di 30mila casi al giorno"

La pandemia provocata dal coronavirus Sars-CoV-2 continua a correre in tutto il mondo, specialmente in Europa in queste ultime settimane, dove si sta assistendo ad un repentino aumento dei contagi. Aumento che riguarda anche il nostro Paese, visto che nelle scorse 24 ore si sono registrati oltre 20.000 nuovi casi e 118 decessi. In queste ore il fisico Giorgio Sestili, intervistato dal Corriere della Sera, ha informato che secondo le sue previsioni a Natale toccheremo il picco dei 30.000 casi giornalieri

La crescita delle infezioni non è comunque esponenziale, anzi, starebbe rallentando, visto che un mese fa da una settimana all’altra c’è stato un aumento del 50% delle infezioni. Adesso invece i numeri, in percentuale, pare si stiano abbassando, e si è passati infatti dal 25% della scorsa settimana fino al 13% di quella attuale. Insomma si starebbe registrando un appiattimento della curva del contagio, che però non deve farci trarre un sospiro di sollievo, tutt’altro. 

Attenzione alle Feste

Il fisico Sestili ha raccomandato comunque molta prudenza, soprattutto durante queste festività natalizie che ci prepariamo a trascorrere. Sarà un Natale sicuramente più libero di quello degli altri anni in cui abbiamo avuto a che fare con la pandemia, ma i comportamenti devono essere adeguati al periodo di emergenza sanitaria che comunque stiamo continuando a vivere. 

“Potremmo rimanere a lungo in un plateau, una fase stazionaria. Oppure cominciare a scendere con una velocità variabile” – così ha affermato Sestili, secondo il quale se durante le Feste non ci sarà un’impennata di casi dall’inizio del prossimo anno potremo vedere forse la curva cominciare a flettere verso il basso. 

Fondamentale rimane la vaccinazione, che in questi ultimi giorni sta accelerando, soprattutto per quanto riguarda la somministrazione delle terze dosi. “Nell’ultima settimana sono state somministrate 3 milioni di terze dosi al ritmo di quasi 500mila al giorno. È stata correlata a questo la diminuzione della crescita dei casi di positività” – così ha spiegato Giorgio Sestili.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Sono previsioni molto interessanti quelle di Giorgio Sestili, che ci informano come la tendenza delle infezioni potrebbe tendere a breve a flettere verso il basso, ma c'è il rischio che se non si adottano misure di sicurezza si rimanga in una situazione di plateu. Fondamentale ovviamente rimane vaccinarsi contro questa brutta malattia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!