Iscriviti
Roma

Covid-19, Eleonora Brigliadori: "Con il vaccino diventeremo pile per l’intelligenza artificiale"

L'assurda teoria complottistica è stata spiegata dalla nota attrice e conduttrice televisiva, la quale da tempo continua ad insistere che non ci sia nessuna pandemia provocata dal Covid-19. "Credete che si tornerà ad una vita normale?"

Cronaca
Pubblicato il 16 gennaio 2021, alle ore 12:22

Mi piace
1
0
Covid-19, Eleonora Brigliadori: "Con il vaccino diventeremo pile per l’intelligenza artificiale"

L’attrice Eleonora Brigliadori, nelle scorse ore, ha scritto un lungo post sui suoi profili social nel quale spiega che non esiste nessuna pandemia provocata dal Covid-19. Da diverso tempo, la donna, che è conduttrice televisiva, ha sposato delle teorie negazioniste a proposito dell’emergenza sanitarie che stiamo vivendo.

Secondo lei la pandemia è solo una sorta di messa in scena per poter costringere le persone a perdere le loro libertà. “Credete veramente che quando terminerà si tornerà ad una vita normale?” – queste sono le parole che ha scritto nel suo post. Poi è passata a spiegare la sua teoria alternativa, che ovviamente non trova nessun riscontro negli esperti e nel mondo della medicina. 

Lei si dice contraria soprattutto ai vaccini, i quali, ed è forse tutta qui l’originalità della teoria della Brigliadori, serviranno a traghettare l’umanità in una sorta di transumanesimo. Con il siero anti Covid, secondo la donna, gli uomini diventaranno “pile per l’intelligenza artificiale”, nota con l’acronimo di IA. La Brigliadori ritiene che i cosiddetti poteri forti creano false flag in modo da portate l’umanità verso una nuova realtà computerizzata quantistica. Una teoria che, anche se assurda, è diventata virale in breve tempo sui social network e condivisa da no-vax e negazionisti della pandemia. 

Eleonora Brigliadori: “Sono pronta a morire”

Lei si dice assolutamente convinta delle sue teorie. Eleonora Brigliadori ha riferito che lei è pronta anche a morire se qualcuno la obbligherà a ricevere il vaccino anti Covid. Inoltre la donna ritiene che arriveranno altri fals flag, tra cui uno denominato Spars. Questo dovrebbe essere quindi un nuovo virus e da qui, precisamente dal marzo del 2025, comincerà un altro progetto dell’elità globalista, molto probabilmente, secondo la Brigliadori, un’altra falsa pandemia. 

L’attrice ha detto che bisogna agire ora, da individui liberi, questo in moda da fermare quella che, a suo dire, è una vera e propria retroevoluzione del genere umano. Saranno quindi proprio i vaccini, secondo l’attrice, a modificare il corpo biologico mediante i retrovirus iniettati con le vaccinazioni anti Covid. La conduttrice ha riferito che bisogna cominciare a considerare la Terra come un organismo vivente, e ci si deve svincolare da tutta quella gente che “gioca a fare Dio”

Secondo la Brigliadori il “progetto” Covid-19 continuerà ancora a lungo, e non si tornerà alla vita normale neanche quando la pandemia sarà passata. E se le dichiarazioni dell’attrice possono far sorridere, non la pensano così gli esperti, che considerano tali teorie come molto pericolose, soprattutto in un periodo del genere, in cui l’umanità sta facendo i conti con una malattia terribile. “Chi per paura venderà la sua anima a Satana non potrà più ascendere ai mondi spirituali” – così termina il post dell’attrice, che già in passato ha effettuato delle “battaglie” contro la chemioterapia

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una teoria veramente assurda quella di Eleonora Brigliadori, che ci fa capire come anche personaggi di un certo calibro sposino teorie negazioniste, no-vax e complottiste. Il progetto che ha annunciato la Brigliadori non esiste, ma molte persone sono pronte a credere a queste teorie, che possono essere pericolose in questo periodo in cui la gente è già provata psicologicamente dalle restrizioni. Contro tali notizie i social hanno cominciato a prendere provvedimenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!