Iscriviti

Covid-19, da oggi 1 marzo Sardegna in zona bianca: coprifuoco dalle 23:30

Non ci sarà nessuna deroga alla completa libertà di circolazione, l'ordinanza firmata in queste ore dal presidente Cristian Solinas. Ristoranti aperti al pubblico fino alle 23:00, bar e pub fino alle ore 21:00. Tre comuni finiscono in lockdown.

Cronaca
Pubblicato il 1 marzo 2021, alle ore 11:32

Mi piace
1
0
Covid-19, da oggi 1 marzo Sardegna in zona bianca: coprifuoco dalle 23:30

Per la terza settimana consecutiva la Sardegna ha fatto reigstrare numeri da contagio Covid molto bassi, per questo il Ministo della Salute, Roberto Speranza, ha deciso di emanare una apposita ordinanza venerdì 26 febbraio, con la quale fa entrare la regione in zona bianca da oggi 1 marzo. Si tratta della prima zona d’Italia a beneficiare di misure di contenimento molto meno severe a causa della pandemia.

Ma la zona bianca, al contrario di come si potrebbe credere, non vuol dire assolutamente che ci sarà un “liberi tutti“. Infatti, l’ordinanza emanata da Solinas, prevede anche il coprifuoco, che però non scatterà più alle 22:00, come in zona rossa o arancione, ma alle 23:30 e sarà valido fino alle 5:00 del mattino. 

Ci sarà quindi un’ora e mezza in più di libera circolazione, poi si dovrà fare rientro a casa. I ristoranti potranno restare aperti al pubblico fino alle ore 23:00, mentre bar e pub fino alle ore 21:00. Resta valido il divieto di ogni tipo di assembramento e l’obbligo di indossare le mascherine sia all’aperto che in luoghi chiusi, e sempre in presenza di persone diverse da quelle del proprio nucleo famigliare con cui si vive stabilmente. La Sardegna ha un indice Rt a quota 0,68 e 29,47 casi Covid ogni 100.000 abitanti. 

Tre comuni in lockdown

Sul territorio sardo ci sono però tre comuni in cui il tasso di contagio è molto alto, e per questo già negli scorsi giorni sono finiti in zona rossa: si tratta di Bono, San Teodoro e La Maddalena. Alla Maddalena si registrano 10 casi Covid, mentre sono 12 a Olbia. Nella città in questione, il sindaco Settimo Nizzi, ha riferito che la situazione al momento è sotto controllo, per cui non ci sarà bisogno di adottare restrizioni più dure. 

In queste ore a Cagliari si sono scoperti i primi casi di variante inglese, per cui le autorità sanitarie stanno monitorando costantemente questi pazienti trovati positivi alla mutazione britannica del virus. La scoperta è stata fatta dagli operatori del laboratorio dell’Aou presso il Policlinico di Monserrato

In Sardegna, da oggi 1 marzo, potranno quindi riaprire anche musei, cinema e teatri. Riapriranno anche le palestre dopo numerosi mesi di chiusura. Il tutto però, come già detto, dovrà avvenire sempre nel massimo rispetto delle regole anti Covid, che saranno piuttosto serrate. L’assessore alla Sanità, Mario Nieddu, ha riferito che questa zona bianca sarà una fascia sorvegliata e guidata, questo in modo da non far commettere imprudenze alla popolazione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - La Sardegna passa in zona bianca, ma non ci sarà il tanto atteso liberi tutti, in quanto sarà una fascia ancora tenuta sotto sorveglianza. Ci sarà il coprifuoco che però scatterà alle 23:30, quindi poco prima della mezzanotte. Purtroppo è ancora troppo presto per abbassare la guardia e tornare ad una piena normalità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!