Iscriviti

Covid-19, bollettino 4 gennaio: 170.844 nuovi casi e 259 morti

Domani nuovo Consiglio dei Ministri che deciderà sulle nuove misure da adottare in merito all'emergenza pandemica, probabile estensione del Super Green Pass a tutto il mondo del lavoro. Oltre 6 milioni di casi da inizio pandemia nel nostro Paese.

Cronaca
Pubblicato il 4 gennaio 2022, alle ore 19:20

Mi piace
0
0
Covid-19, bollettino 4 gennaio: 170.844 nuovi casi e 259 morti

Continua a far registrare numeri impressionanti la pandemia di Covid-19, la malattia provocata dal coronavirus Sars-CoV-2 che ormai da due anni tiene sotto scacco il mondo intero. In Italia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 170.844 nuovi casi e, purtroppo, 259 morti. In questa giornata salgono di molto tutti gli indicatori, anche quelli dei ricoveri nei reparti ordinari e in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 1.228.410 tamponi

Al momento il tasso di positività si attesta al 13,9%. La regione più colpita dalla pandemia nella giornata appena trascorsa è la Lombardia, che ha fatto registrare 50.104 casi di infezione nelle 24 ore. Segue il Veneto con 16.602 casi e la Campania con 12.058 nuovi contagiati. In Italia il tasso di incidenza sale al 13,9%, così come sale anche il numero di nuovi ingressi giornalieri nei reparti di area medica che sono 579. Le terapie intensive salgono di 41 unità. Nel nostro Paese si contano 6.566.954 casi da inizio pandemia.

La paura della variante Omicron

A far paura in tutta Europa, Italia inclusa, è lo spaventoso ritmo di diffusione della variante Omicron, individuata per la prima volta in Sudafrica nel novembre scorso. Questa mutazione è estremamente contagiosa ma dai dati che arrivano dal mondo pare provochi una malattia meno grave, andando a colpire soprattutto la gola e le vie respiratorie del tratto superiore. 

I polmoni non sarebbero quindi intaccati da Omicron. Se da un lato alcuni esperti ritengono che il Covid si stia in un certo senso “raffredorizzando”, altri ci vanno cauti e fanno presente come si tratti sempre del Sars-CoV-2, patogeno che può provocare con questi numeri il doppio delle ospedalizzazioni.

Intanto domani 5 gennaio si terrà un nuovo Consiglio dei Ministri che deciderà ulteriori misure circa il contrastato alla pandemia. Sul tavolo dell’Esecutivo presieduto da Mario Draghi ci sarà l’estensione del Super Green Pass a tutto il mondo del lavoro e ad altre categorie di lavoratori, ma in questi giorni si sta ragionando anche se inserire un vero e proprio obbligo vaccinale per tutti oppure soltanto per alcune fasce d’età come gli over 60. Le nuove misure per quanto riguarda il vaccino sul posto di lavoro dovrebbero entrare da febbraio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come il Covid-19 si stia diffondendo a macchia d'olio in tutta la popolazione. Ad essere più colpiti in questo periodo sono sia vaccinati che non. I non vaccinati però molto spesso fanno una degenza in ospedale, perchè hanno bisogno di molte più cure rispetto ai vaccinati con due o tre dosi. Vaccino resta la parola fondamentale per poter uscire dall'emergenza sanitaria.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!