Iscriviti

Covid-19, ancora manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia

Come ogni sabato centinaia di persone contrarie all'obbligo del pass vaccinale Covid-19 sono scese per strada in varie città italiane per manifestare il proprio disappunto contro le misure varate dal Governo. A Milano cortei e presidi.

Cronaca
Pubblicato il 9 ottobre 2021, alle ore 18:11

Mi piace
0
0
Covid-19, ancora manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia

I no Green Pass sono tornati all’attacco. Come ogni sabato centinaia di manifestanti sono scesi per strada in varie città italiane per manifestare il proprio disappunto contro le attuali norme anti pandemia, che impongono l’obbligo di avere con sè la certificazione vaccinale che permette di entrare nei luoghi della socialità, in primis bar e ristoranti al chiuso. Dal 15 ottobre il pass sarà necessario per poter recarsi sul posto di lavoro. Questo pomeriggio a Roma una folta schiera di no pass si è riversata in Piazzale Flaminio bloccando il traffico e causando quindi numerosi disagi alla circolazione. 

Un gruppo di persone ha deciso di dare vita ad un corteo non autorizzato, per cui all’altezza di Porta Pinciana si sono verificati tafferugli con la Polizia, che è intervenuta per mantenere l’ordine pubblico. I manifestanti sono stati prontamente respinti. Circa 10.000 persone stanno partecipando ad una manifestazione no pass in Piazza del Popolo. Sempre a Roma, in zona Bocca della Vertità, si sta tenendo un’altra manifestazione organizzata da Forza del Popolo.

A Milano

I no Green Pass hanno invaso anche le strade di Milano, dove per il momento non si sono registrati particolari disagi, se non per via del rallentamendo al traffico in alcune zone della città. Anche in questo caso le forze dell’ordine hanno tenuto a bada la manifestazione ed eventuali situazioni di tensione. 

Alla manifestazione anti pass si sono aggiunti altri due cortei: uno per la legge sull’aborto e una a favore del popolo curdo. Quest’ultima, secondo quanto riferisce l’Ansa, si è cominciata a muovere da Piazza San Babila alle 15:30 e ha proseguito verso la zona del teatro la Scala. Il giro è servito per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione in Kurdistan. 

Alle 16.30 circa 150 persone hanno preso parte a un presidio in Piazza Cadorna contro l’interruzione volontaria della gravidanza e a favore dell’abolizione della legge 194. Le manifestazioni contro il Green Pass vanno avanti ormai da svariate settimane, e i no pass minacciano di andare avanti ad oltranza se la situazione non cambierà. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di come ci sia molta gente contraria all'obligo vaccinale e al possesso del Green Pass, dai no pass giudicata come una sorta di "tessera fascista". In realtà si tratta di uno strumento molto utile a contenere i contagi da Covid-19, permettendo alle attività di esercitare in totale sicurezza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!