Iscriviti

Cosenza, bimba di 6 mesi ricoverata in rianimazione per Covid-19

La vicenda arriva da Cosenza, anche i genitori della piccola, entrambi vaccinati, sono risultati positivi ma sono completamente vaccinati e asintomatici. Le condizioni della bimba sono peggiorate e adesso è stata intubata.

Cronaca
Pubblicato il 18 dicembre 2021, alle ore 11:01

Mi piace
0
0
Cosenza, bimba di 6 mesi ricoverata in rianimazione per Covid-19

Da Cosenza arriva una notizia che riguarda una piccola bambina di 6 mesi, che si trova ricoverata nel locale ospedale a causa del Covid-19. Secondo quanto riferiscono i media nazionali, le condizioni della piccola sono peggiorate per cui i medici si sono visti costretti a intubarla. Attualmente si trova nel reparto di terapia intensiva. Dai sanitari la bimba viene considerata un soggetto fragile. Anche i genitori sono risultati positivi al Covid, ma sono entrambi completamente vaccinati e sono anch’essi risultati positivi al Sars-CoV-2, anche se asintomatici. 

I genitori stanno seguendo da lontano la situazione, in quanto appunto sono in isolamento. Sono i sanitari dell’ospedale che gli informano circa le condizini della bimba. Alla piccola è stata somministrata anche una terapia monoclonale, questo nella speranza che possa riprendersi presto. Il Covid ha compromesso il 50% dei polmoni della bimba, che ha sviluppato una polmonite interstiziale. 

Tanti i bimbi positivi al Covid

Sulla vicenda è intervenuto il dottor Gianfranco Scarpelli, primario del reparto di Rianimazione dove è ricoverata la bimba, secondo il quale quello della piccola non è il primo caso grave che si riscontra nei bambini. “Da fine agosto ad oggi abbiamo avuto altri cinque casi positivi alla Sars Cov-2 ma presentavano sintomatologie lievi” – così ha dichiarato Scarpelli alla stampa locale. 

I medici stanno facendo di tutto per poter salvare la bimba dal Covid-19. L’apprensione è tanta, sia nello stesso ospedale che tra i genitori della bimba, che si trova appunto in quella fascia pediatrica di età per cui il vaccino anti Covid non è stato ancora autorizzato all’uso. Al momento sono ammessi alla vaccinazione i bimbi di età compresa tra sei e dodici anni. 

Sarebbe inoltre proprio questa la fascia d’età che in questo periodo sarebbe più colpita dall’infezione. L’Asp di Cosenza ha diffuso un report sulla situazione epidemiologica nella regione, e guardando le cifre dei contagi si capisce come i bambini rappresentano circa il 26% delle persone contagiate

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci devono far capire che con questo virus non si deve scherzare. La situazione è seria e non bisogna prenderla sotto gamba. Contagiarsi con questo patogeno vuol dire, se non si è vaccinati, mettere a rischio la propria vita. Resta importantissimo correre a vaccinarsi per evitare quanto meno le conseguenze serie apportate dalla malattia Covid-19.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!