Iscriviti

Coronavirus, mamma 33enne deceduta a Nocera: era incinta del secondo bambino

Il dramma si è verificato in provincia di Salerno, la donna aveva contratto il virus nei giorni precedenti e si è spenta in un ospedale di Napoli nella notte tra il 26 e il 27 novembre. Cordoglio del sindaco.

Cronaca
Pubblicato il 28 novembre 2020, alle ore 10:06

Mi piace
1
0
Coronavirus, mamma 33enne deceduta a Nocera: era incinta del secondo bambino

Una giovane mamma di 33 anni residente a Nocera Inferiore è stata stroncata dalle complicazioni causate dal coronavirus Sars-CoV-2. A renderlo noto è la testata giornalistica Salerno Today, che parla della vicenda sulle sue pagine online.

La donna aveva contratto il virus nei giorni scorsi ed era stata ricoverata in condizioni piuttosto serie presso un ospedale di Napoli. I medici hanno fatto di tutto per poterle salvare la vita, ma ogni tentativo si è rivlato vano. 

Covid-19 aveva causato una polmonite

Sempre da quanto si apprende dai media locali, il Covid-19 aveva causato nella donna una polmonite. Oltre a questo i medici avevano diagnosticato alla donna ulteriori complicazioni, ovvero delle criticità ematologiche. La 33enne, moglie di un uomo titolare di un locale di Nocera Inferiore, aveva già un figlio e ne aspettava un altro. La notizia del decesso della giovane mamma si è sparsa in tutta la cittadina campana, destando molto dispiacere tra gli abitanti. La donna era un avvocato stimato in città. 

Nocera Inferiore è infatti una piccola città dell’hinterland salernitano che conta poco più di 45.000 abitanti. La storia della 33enne deceduta a causa del Covid-19 è riportata anche dalle maggiori testate giornalistiche nazionali, come TgCom24 e Fan Page. Sui social per lei ci sono stati tanti messaggi di cordoglio : conoscenti, ma anche molti cittadini, hanno voluto renderle omaggio.

Il sindaco Torquato: “Non saprei avere altre parole”

Il primo cittadino di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha espresso solidarietà e vicinanza alla famiglia della giovane 33enne deceduta a causa del Sars-CoV-2. Il sindaco ha riferito che non sa dire con esattezza quanto il Covid c’entri in questa tragedia. Il pensiero dell’uomo va soprattutto al padre dei bambini e agli affetti più cari della donna, che devono fare i conti con questa perdita. “Non saprei avere altre parole” – così riferisce il sindaco in un messaggio apparso a mezzo social. 

Torquato si chiede come sia stato possibile che una ragazza così bella e piena di vita possa essere deceduta in simili circostanze così tristi, proprio a causa del Covid-19. La Campania è una delle regioni più colpite d’Italia dalla pandemia: solo nella giornata di ieri 27 novembre il bollettiono epimiologico ha fatto registrare 2.924 nuovi casi di infezione.

Il cordoglio della squadra di calcio della Nocerina

Anche la locale squadra di calcio di Nocera Inferiore, la Nocerina appunto, ha inviato una nota per esprimere tutto il suo cordoglio nei confronti della famiglia della 33enne. In particolare la direzione della società sportiva campana “abbraccia a tutti i livelli” il marito della giovane, che in passato è stato vicino al club. Anche la Fondazione Fioravante Polito ricorda la 33enne con affetto, in quanto, insieme all’associazione, fu promotrice della proposta di legge sul Passaporto ematico. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un dramma, quello accaduto a Nocera Inferiore, che ci fa capire quanto questo nuovo coronavirus possa essere insidioso. Colpisce tutti, indistintamente, giovani e non. Una brutta notizia per la città di Nocera Inferiore. E se pensiamo che questa giovane donna aspettava anche un figlio tutto diventa molto più complicato e difficile da accettare. Stiamo attenti, e proteggiamo la nostra salute e quella degli altri. Nessuno è immune al virus.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!