Iscriviti

Coronavirus, intasato il numero verde del ministero della Salute: 700 nuove segnalazioni ogni giorno

Linee intasate per il centralino del Ministero della Salute. Il numero verde 1500, che raccoglie segnalazioni in lingua italiana, inglese e cinese, ha registrato un significativo afflusso di notifiche inerenti nuovi possibili casi di infezione da coronavirus.

Cronaca
Pubblicato il 31 gennaio 2020, alle ore 08:49

Mi piace
7
0

L’epidemia da coronavirus avanza e il centralino dell’Istituto Superiore di Sanità nazionale ha predisposto un servizio telefonico gratuito, al quale rispondono medici specialisti e mediatori culturali. Il numero verde 1500, attivo 7 giorni su 7 dalle ore 8 alle ore 20, oltre a fornire risposte esaurienti e dettagli specifici sui sintomi relativi all’insidioso virus cinese 2019-nCoV, noto come coronavirus, raccoglie segnalazioni sui presunti nuovi casi di contagio in Italia.

Nelle ultime ore l’ANSA, la più importante agenzia d’informazione in Italia, ha reso noto che il numero verde del ministero della Sanità sta registrando ogni giorno circa 700 nuove segnalazioni di contagio e chiamate di richiesta intervento. L’eccesso di traffico telefonico sta creando problemi nella ricezione delle richieste di informazione e i cittadini italiani sono stati esortati a contattare il numero 1500 solo in caso di reali sospetti.

Il ministro della Salute Roberto Speranza, nel corso dell’informativa nell’aula della Camera dei deputati, ha così dichiarato: “Sta risultando importante la presenza di mediatori linguistici, che hanno affrontato diverse telefonate in lingua cinese, contribuendo a eliminare la possibilità di fraintendimenti e migliorando la conoscenza”.

Data la considerevole diffusione del virus 2019-nCoV, significativa a livello globale, il servizio telefonico 1500 sta ricevendo centinaia di segnalazioni e disperate richieste di assistenza. “In un caso si è provveduto, dopo un primo triage telefonico, a trasferire la segnalazione alle strutture sanitarie della regione di provenienza della chiamata”, ha riferito Roberto Speranza.

Il ministro della Salute italiano ha spiegato che soltanto nella giornata del 28 gennaio, i mediatori culturali del numero verde 1500, addetti a dialogare con i cittadini cinesi e non, hanno dovuto gestire ben 700 telefonate, per una durata media di conversazione pari a 6 minuti e 30 secondi. Cresce, quindi, il numero di presunte infezioni in Italia, sebbene al momento attuale la stragrande maggioranza delle segnalazioni pervenute telefonicamente si siano rivelate infondata.

Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Sfortunatamente, come appena argomentato, le segnalazioni inerenti ai presunti casi di contagio da virus 2019-nCoV sono inconcludenti ed i call center del Ministero dell'Istituto Superiore di Sanità nazionale sono intasati per futili domande ed esasperato allarmismo. La gente ha paura e si fa prendere dal panico, preoccupata per questa insidiosa, quanto fatale, epidemia partita dalla Cina.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!