Iscriviti

Coronavirus: focolaio sulla nave Moby Zaza, almeno 28 contagi

Una nave con 209 migranti a bordo è diventata un focolaio a causa di 28 positivi al nuovo Coronavirus.

Cronaca
Pubblicato il 24 giugno 2020, alle ore 22:41

Mi piace
7
0
Coronavirus: focolaio sulla nave Moby Zaza, almeno 28 contagi

La Moby Zaza, una nave per migranti, è diventata a tutti gli effetti un focolaio per il Covid-19. Sulla nave erano presenti ben 209 persone, e 28 di esse sono risultate positive al nuovo Coronavirus. La Sea Watch li ha portati a Porto Empedocle. Le autorità italiane hanno predisposto una nave appositamente per far trascorrere la quarantena dei clandestini che arrivano a Lampedusa. 

La notizia è stata diffusa da “Il Giornale” questa mattina e inizialmente c’era solo una persona positiva. Nelle ore successive, però, dopo aver fatto i vari test, i positivi sono saliti a 28. Il governatore Nello Musumeci ha diffuso la notizia di tutti i positivi registrati e ha segnalato come la richiesta di poter controllare le navi prima dell’approdo in Sicilia sia in realtà un modo per elevare la soglia di sicurezza e non sia una questione di razzismo, come esplicitato da alcune accuse fatte in passato.

28 positivi al Coronavirus sulla Moby Zaza

I migranti erano stati salvati alcuni giorni fa proprio dalla Sea Watch dalle acque internazionali. Uno di essi aveva iniziato a sentirsi male già nella notte tra domenica e lunedì. A primo impatto, si pensava fosse tubercolosi, ma con i test effettuati hanno scoperto che in realtà si trattava del Covid-19. 

Sin da subito è stato portato all’ospedale Sant’Elia a Caltanissetta, dove in passato c’erano tutti i pazienti affetti dal Coronavirus. La soluzione di mettere in quarantena gli immigrati è stata contestata dai talebani. Infatti, questi ultimi accusavano il Paese di essere razzista.

Tuttavia, Musumeci ha spiegato che in realtà è stata una manna dal cielo aver ottenuto l’autorizzazione a procedere in questo modo. Il post pubblicato su Facebook dallo stesso, infatti, conferma che prossimamente sarà da attuare una serie di provvedimenti sanitari per la prevenzione del contagio. Come ci si poteva aspettare, prontamente è arrivata la “tuonata” di Matteo Salvini: Sicilia campo profughi d’Europa, complimenti Conte“, scrive l’esponente della Lega su Facebook. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Quello che in tanti non capiscono è che il Coronavirus non è stato sconfitto. Pertanto, non si può sperare di tornare alla normalità nell'immediato se ci sono ancora possibili focolai, soprattutto nei Paesi più poveri. I casi in Italia sono relativamente pochi, ma ci sono Paesi che registrano ancora migliaia di nuovi positivi al giorno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!