Iscriviti
Roma

Coronavirus: contagiata al concerto dei Jonas Brothers trasmette il virus ai genitori

Una giovane di Pomezia sarebbe stata contagiata dal Coronavirus durante un concerto dei Jonas Brothers, tenutosi a Milano. La ragazza, tornata a Roma dopo lo spettacolo, avrebbe trasmesso il virus anche ai genitori.

Cronaca
Pubblicato il 4 marzo 2020, alle ore 13:43

Mi piace
8
0
Coronavirus: contagiata al concerto dei Jonas Brothers trasmette il virus ai genitori

Il temibile contagio da Coronavirus, che conta oltre migliaia di casi in Nord Italia, soprattutto in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, è arrivato anche nella capitale. Il contagio di una famiglia di Pomezia, alle porte di Roma, sarebbe partito lo scorso 14 febbraio: la giovane, infatti, avrebbe partecipato al concerto dei Jonas Brothers, famoso gruppo musicale statunitense, al Forum di Assago, vicino Milano.

La ragazza avrebbe contratto il Coronavirus e al suo ritorno a Pomezia avrebbe contagiato poi tutta la famiglia; il padre, poliziotto a Spinaceto, sarebbe ricoverato allo Spallanzani in gravi condizioni. L’uomo presenterebbe una polmonite interstiziale bilaterale e richiederebbe un aiuto artificiale per la respirazione. Inoltre, prima che gli fosse fatto il tampone per verificare l’esito del virus, l’uomo avrebbe passato alcune ore in diversi pronto soccorso della capitale.

La situazione, originata da quello che doveva essere solo un semplice concerto, sta destando molte preoccupazioni nei cittadini romani: potenzialmente, le persone esposte al virus potrebbero essere centinaia. La situazione, come affermano gli esperti, è delicata e, dopo aver sedato lo stato di panico iniziale, stanno pensando di allargare la zona rossa anche alla provincia di Bergamo, dove i casi sono in forte aumento.

Regole per evitare i contagi

Gli esperti evidenziano l’importanza di una collaborazione tra cittadini: tutti dovrebbero cambiare alcune abitudini prestando molta più attenzione all’igiene quotidiana e seguendo le linee guida suggerite dall’OMS.

  • Ridurre al minimo i contatti sociali. Gli specialisti descrivono l’importanza di evitare luoghi molto affollati, come concerti, centri commerciali, centri ricreativi, qualora non ci sia una effettiva necessità; al fine di abbassare le possibilità di contagio, sarebbe consigliato di mantenere una distanza di almeno un metro l’uno dall’altro. Per lo stesso motivo è consigliato il telelavoro.
  • Lavare le mani il più spesso possibile. L’importanza dell’igiene non è una novità, ma gli esperti ne evidenziano gli aspetti soprattutto in caso di emergenza sanitaria; dopo che si è stati fuori casa è necessario lavare bene le mani.
  • Vietato recarsi al pronto soccorso in caso di sontomi simil-influenzali. Gli esperti invitano a non recarsi dal proprio medico curante, o al pronto soccorso, in caso di sintomi come tosse, raffreddore e difficoltà respiratorie: è necessario telefonare al numero 1500, oppure ai numeri di emergenza regionali.
Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Laura Filippi

Laura Filippi - Il contagio da Coronavirus non sembra ancora aver raggiunto il suo picco in Italia, come invece sta accadendo in Cina. Come si raccomandano anche gli esperti, è importante seguire alcune semplici regole basilari, per il benessere dei cittadini e per agevolare il lavoro dei medici: qualora sia possibile, è meglio evitare i luoghi chiusi e molto affollati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!