Iscriviti

Compleanno speciale per Marco Simoncelli: inaugurato il Centro per Disabili in sua memoria

Ieri Marco Simoncelli avrebbe compiuto 32 anni: ecco cosa ha fatto la sua famigli per lui e per la sua memoria!

Cronaca
Pubblicato il 21 gennaio 2019, alle ore 11:46

Mi piace
0
0
Compleanno speciale per Marco Simoncelli: inaugurato il Centro per Disabili in sua memoria

Quello di ieri, 20 gennaio 2019, è stato un compleanno speciale per Marco Simoncelli. Nel giorno in cui avrebbe compiuto 32 anni è arrivato il regalo più bello: la realizzazione di un progetto nato da un’idea della famiglia Simoncelli e realizzato grazie alle tante donazioni e tutti i ricavati dei diversi eventi di beneficenza dedicati al Sic dopo la sua morte.

A Sant’Andrea in Besanigo, frazione di Coriano, il paese dove il Sic è cresciuto, è avvenuto il taglio del nastro di una nuova struttura che sarà messa a disposizione delle famiglie con ragazzi disabili. Il centro sarà gestito dalla Comunità Montetauro, cooperativa di Coriano che da oltre trent’anni si occupa di servizi socio-assistenziali cui Marco era particolarmente legato.

“Un sogno che diventa realtà” come raccontato da Paolo Simoncelli, il papà di Marco, che insieme alla moglie Rossella e a Kate Fretti, la fidanzata del Sic, ha creato la Fondazione Marco Simoncelli che, oltre al nuovo centro disabili, in questi anni ha sostenuto diversi progetti di solidarietà e attenzione nei confronti dei più deboli in diverse parti del mondo.

Durante la cerimonia d’inaugurazione è stata svelata un’intera facciata dell’edificio dedicata al Sic: il murales riprende una delle immagini più significative della sua carriera, quella del 19 ottobre 2008, ovvero il giorno in cui il Sic si è laureato campione del mondo della 250.

Il progetto è il più ambizioso della Fondazione: l’edificio si sviluppa su tre piani per una superficie totale di 1.700 mq, inclusi impianti sportivi e spazi ricreativi, come le due piscine riabilitative, una palestra, un parco giochi oltre a cinque camere complete di soggiorno e cucina per accogliere i familiari e una sala polifunzionale che affaccia su un ampio parcheggio.

Che dire, il cuore di uno dei personaggi sportivi italiani più amati di sempre continua a battere a 300 k/h grazie all’impegno di mamma e papà Simoncelli che in questi anni hanno saputo onorare al meglio il suo ricordo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!