Iscriviti

Commerciante ucciso davanti alla figlia mentre era in moto

Un commerciante palermitano è stato ucciso mentre era in moto con la figlia. Fortunatamente la bambina è rimasta illesa. Le telecamere davanti al negozio potrebbero rivelare importanti particolari

Cronaca
Pubblicato il 26 maggio 2014, alle ore 10:28

Mi piace
0
0
Commerciante ucciso davanti alla figlia mentre era in moto

Un commerciante di 42 anni, Daniele Discrede, è stato freddato a Palermo subito dopo aver chiuso il negozio di cui era proprietario. L’uomo si stava allontanando in sella alla sua moto e aveva con sé la figlia, quando è stato ucciso da 4 colpi di pistola. A sparare, tre persone che avevano il volto coperto dal casco, che lo hanno raggiunto mentre stava andando via con la moto. Per fortuna la bambina non è stata colpita ed è viva, mentre Discrede è morto subito dopo il trasporto in ospedale. Inutili i soccorsi del 118 che hanno cercato di tenerlo in vita; l’uomo era grave e la corsa in ospedale è stata vana.

La polizia adesso sta controllando le immagini delle telecamere piazzate davanti al negozio di Discrede, un discount di bibite in via Roccazzo, per cercare di capire se ci sono particolari importanti che possano rivelare l’identità degli assassini. A quanto pare Discrede ha avuto il tempo di raccontare qualcosa agli inquirenti prima di morire, compresi alcuni particolari dell’accaduto. Il commerciante, al momento della chiusura del negozio, aveva con sé il borsello con all’interno 4 mila euro, che corrispondeva all’incasso di metà giornata di lavoro, mentre la somma rimanente l’aveva portata via il socio.

L’uomo ha raccontato agli inquirenti come sono avvenuti i fatti: era stato avvicinato da tre uomini, di cui uno teneva ferma la bambina e gli altri due lo minacciavano per farsi consegnare la borsa. Il resto della vicenda è frutto di una ricostruzione fatta proprio dagli inquirenti, che ipotizzano che il Discrede abbia reagito e i banditi a quel punto gli abbiano sparato diversi colpi di pistola con una calibro 9.

Il commerciante era sposato ed era anche padre di un’altra bambina. Il dolore della famiglia è immenso, e la bambina di 9 anni che ha assistito alla scena è ancora sotto shock. Era una persona onesta che viveva tranquillamente con un’attività in proprio, nonostante la crisi, ma purtroppo c’è sempre qualcuno che riesce a distruggere ciò che un’altra persona sta costruendo. La speranza è che i colpevoli paghino per ciò che hanno fatto, e che la polizia abbia in mano delle prove per acciuffarli.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!