Iscriviti

Cittadella: 23enne si impicca a quattro giorni dalla laurea

Si è  impiccato nella casa dove viveva con la sua famiglia; il gesto disperato è stato compiuto da Carlo Simioni, uno studente universitario di 23 anni, residente in via San Pietro, una laterale di Borgo Treviso a Cittadella. Ieri intorno alle 19 i genitori rientrando hanno trovato il corpo del figlio ormai senza vita appeso […]

Cronaca
Pubblicato il 19 marzo 2014, alle ore 10:04

Mi piace
0
0
Cittadella: 23enne si impicca a quattro giorni dalla laurea

Si è  impiccato nella casa dove viveva con la sua famiglia; il gesto disperato è stato compiuto da Carlo Simioni, uno studente universitario di 23 anni, residente in via San Pietro, una laterale di Borgo Treviso a Cittadella. Ieri intorno alle 19 i genitori rientrando hanno trovato il corpo del figlio ormai senza vita appeso alla ringhiera della scala, è subito stato lanciato l’allarme, ma per il ragazzo ormai non c’era più nulla da fare. I tentativi dei soccorritori sono stati vani , il cuore del ragazzo aveva smesso di battere senza speranza di ripresa.

cittadellaForse il giovane si è tolto la vita a causa di una bugia, a tutti aveva detto che avrebbe dovuto discutere la tesi di laurea questo fine settimana, e precisamente venerdì. Ma i carabinieri hanno scoperto che, Carlo era iscritto alla facoltà di Informatica a Udine, ma non aveva mai dato esami. Rimorso, vergogna per questo particolare devono averlo spinto alla disperazione e ha trovato come unica soluzione il suicidio.

I genitori distrutti dal dolore, hanno comunque deciso che gli organi di Carlo saranno donati. La notizia ha sconvolto la città già provata dalla tragica fine di Nadia, la 14enne di Fontaniva che appena un mese fa si è lanciata dalla terrazza dell’ex albergo Palace di Cittadella.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!