Iscriviti
Napoli

Chiedeva soldi a imprenditori per evitare multe e chiusure: arrestato un finanziere

Nelle scorse ore la Guardia di Finanza di Napoli ha arrestato un appartenente allo stesso corpo e un'altra persona, entrambi accusati di concussione. Il finanziere risulta indagato anche per falso, calunnia e collusione in contrabbando.

Cronaca
Pubblicato il 5 maggio 2021, alle ore 13:09

Mi piace
0
0
Chiedeva soldi a imprenditori per evitare multe e chiusure: arrestato un finanziere

La Guardia di Finanza di Napoli, a seguito di una indagine interna e giudiziaria, ha arrestato nelle scorse ore un finanziere appartenente allo stesso corpo di forze dell’ordine e un altro soggetto. Entrambi sono accusati di concussione. Secondo quanto riferiscono i media locali e nazionali, il militare avrebbe chiesto soldi ad alcuni imprenditori locali in modo da evitare multe, sanzioni varie e chiusure. Gli inquirenti hanno scoperto che non era lui a chiedere direttamente i soldi, ma appunto l’altro soggetto arrestato, che agiva come una sorta di intermediario. 

Le indagini sono stati coordinate dalla Procura di Napoli, che ha disposto per entrambi la custodia cautelare in carcere. L’inchiesta, come rivela Fanpage, è partita nel 2019, mentre nel 2020 si è rilevato come il finanziere in questione, un maresciallo, si avvalesse dell’intermediario per poter chiedere soldi a varie aziende della zona. Per il militare e il complice non è quindi finita affatto bene, perché sono state le stesse Fiamme Gialle a scoprire il giro. 

Finanziere indagato anche per falso

Il finanziere arrestato dovrà inoltre rispondere di altri gravissimi reati: è accusato infatti di falso, calunnia e collusione in contrabbando. Costui è stato immediatamente sospeso dall’impiego, così come previsto dalla legge. La Procura della Repubblica ha raccolto a carico degli indagati gravi indizi di colpevolezza, e per questo, come già detto, ha disposto per entrambi la custodia cautelare in carcere. 

Tra l’altro qualche mese addietro un individuo cercò di corrompere i finanzieri mentre questi ultimi stavano eseguendo un sequestro di merce contraffatta all’interno della sua attività sita nel pieno centro di Napoli. In quell’occasione l’uomo offrì ai finanzieri 850 euro mettendoli nella tasca di un militare. 

“Andate via e prendetevi un caffè” – così avrebbe detto agli uomini delle Fiamme Gialle il negoziante. Anche in quell’occasione per lui scattorono immediatamente le manette, così come avvenuto per il finanziere e il suo complice. Nelle prossime ore si potranno conoscere sicuramente ulteriori dettagli su questo caso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di come tutti possono sbagliare e a volte macchiarsi anche di reati gravi. Non si sa perché questo finanziere abbia chiesto soldi a questi imprenditori per evitare sanzioni e chiusure, ma saranno gli inquirenti a chiarire il tutto. Un caso davvero delicato che ha "scosso" anche gli stessi finanzieri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!