Iscriviti

Chi era Davide Giri, l’ingegnere italiano accoltellato a New York da un 25enne pluripregiudicato

Davide Giri, studente italiano della Columbia University, è stato ucciso a NewYork, città in cui viveva dal 2016, dal 25enne Vincent Pinkney. L'ingegnere era appassionato di sport, viaggi e volontariato.

Cronaca
Pubblicato il 4 dicembre 2021, alle ore 14:49

Mi piace
0
0
Chi era Davide Giri, l’ingegnere italiano accoltellato a New York da un 25enne pluripregiudicato

Davide Giri, 30 anni, viveva a New York dal 2016 ed è stato ucciso con una coltellata allo stomaco, mentre stava tornando da un allenamento con la sua squadra di calcio, la Ny International FC. Per il suo omicidio è stato arrestato il 25enne Vincent Pinkney, membro della gang Everybody Killas (Evk), pluripregiudicato in libertà vigilata. 

L’omicida è stato catturato a Central Park e, al momento del fermo, stava minacciando un’altra persona con un coltello. Non si conosce ancora il movente dell’aggressione ma gli inquirenti ipotizzano che possa trattarsi di rapina. I medici del Mount Sinai-Saint Luke’s Hospital non sono riusciti a salvare Davide. 

Chi era Davide Giri

Davide viveva dal 2016 a New York, a poca distanza da dove è stato colpito, all’angolo tra la 123esima Street West e Amsterdam Avenue, davanti al ristorante italiano Max Soha. Laureato al Politecnico di Torino, studiava alla Columbia University ed era assistente di un docente alla School of Engineering and Applied Science. Si era specializzato in elettronica alla Tongji University di Shangai e aveva due master, uno conseguito alla University of Illinois, Chicago.

Oiginario di Alba, in provincia di Cuneo, era noto nella sua città per il volontariato compiuto con la parrocchia Santa Margherita a Mussotto. Il padre Renato Giri è stato tra i fondatori della lista civica “Alba Città per vivere meglio” ed è docente di matematica presso il Liceo Classico. L’uomo ha appreso la notizia della morte del figlio mentre stava facendo lezione in classe. La madre Giuseppina è molto impegnata nel sociale, proprio come Davide. La coppia ha anche altri due figli: Caterina e Michele.

Molto curioso, molto gentile, innamorato di New York che trovava multiculturale e stimolante, Giri era appassionato di sport e di viaggi. I suoi compagni di squadra, che dopo la sua morte hanno scritto: “I leoni non muoiono mai, si addormentano solo”, lo ritenevano il più brillante della squadra, come colui che ha maggiormente contribuito al loro successo degli ultimi anni. Ana Gonzalez, la fidanzata di Davide, è distrutta. Avevano progetti di vita insieme, svaniti in un attimo a causa di questa terribile tragedia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una tragedia immane, quella di Davide. Mi auguro che venga fatta chiarezza sul movente e che l'assassino possa trascorrere in carcere il maggior numero di anni possibili. Le mie più sentite condoglianze ai familiari della vittima e un fortissimo abbraccio, seppur virtuale, alla sua fidanzata con cui il giovane aveva tanti progetti di vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!