Iscriviti

Cesena, no vax 38enne muore per Covid: aveva tentato cure fai da te a casa

Un uomo di 38 anni è deceduto per Covid all’ospedale di Cesena. No vax convinto, avrebbe tentato di curarsi a casa con terapie fai da te prima che le sue condizioni peggiorassero.

Cronaca
Pubblicato il 2 gennaio 2022, alle ore 17:40

Mi piace
1
0
Cesena, no vax 38enne muore per Covid: aveva tentato cure fai da te a casa

Il Covid fa paura e, purtroppo, sembra ancora lontano dal perdere la sua forza. Questo riguarda soprattutto i non vaccinati che occupano tra il 70 e l’80% delle terapie intensive dei nostri ospedali.. Un 38enne, agente di commercio, no vax convinto, è morto il 1 gennaio al Bufalini di Cesena, dove era arrivato in condizioni già critiche, dopo aver contratto il Covid e aver tentato cure fai da te contro il virus.

La notizia, riportata dal Resto del Carlino, si è, in brevissimo tempo, diffusa tra i media, mentre la Ausl mantiene sul caso il più stretto riserbo, pur confermando la mancata vaccinazione dell’uomo. 

La vicenda 

Il 38enne avrebbe contratto il Covid lo scorso novembre, decidendo di provvedere con terapie casalinghe, invece di rivolgersi alle strutture sanitarie. Gradualmente la sua situazione clinica è andata peggiorando, fino a costringere il 38enne a presentarsi, ai primi di dicembre, all’ospedale di Forlì. 

Il no vax non presentava patologie pregresse ma il suo quadro clinico è apparso subito compromesso da complicanze polmonari. Il personale sanitario ha cercato in tutti i modi di salvarlo ma le sue condizioni sono peggiorate, fino al trasferimento d’urgenza al reparto di terapia intensiva dell’ospedale Bufalini di Cesena, dove è deceduto.

“Non siete cavalli. Non siete mucche. Seriamente, a tutti. Smettetela”.Questo l’appello, lanciato qualche mese fa su Twitter dalla Fda, in risposta ad una delle ultime pericolose tendenze in fatto di cure ‘anti Covid’ fai da te, quella di usare l’ivermectina, antiparassitario usato ormai quasi solo sugli animali che viene spesso citato dai gruppi che propagandano le fantomatiche ‘cure domiciliarì in contrapposizione al vaccino.

I Nuclei antisofisticazione e sanità (Nas) dei Carabinieri, a dicembre, per bloccare un pericoloso traffico on line di medicinali utilizzati dai no vax in violazione di qualunque protocollo medico, hanno dovuto effettuare un vero e proprio viaggio nell’antiscienza. Si tratta di farmaci totalmente inutili contro il Covid e soprattutto pericolosi per la salute se assunti senza controllo sanitario e per i quali le autorità regolatorie nazionali ed internazionali hanno fermamente proibito l’utilizzo nei casi di Sars-Cov-2. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Mai affidarsi al fai da te e mai rifiutare le cure mediche che sono professionisti possono offrire per combattere il Covid. IL 38enne deceduto a Cesena si sarebbe potuto salvare se solo si fosse rivolto in tempo all'ospedale e avesse accettato i trattamenti necessari contro il virus. Riposa in pace.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!