Iscriviti
Roma

Centocelle, auto parcheggia sui fiori deposti per le vittime del rogo

A distanza di qualche giorno dal rogo del camper, avvenuto in un parcheggio di Centocelle a Roma, un'automobilista ha parcheggiato la propria auto sui fiori deposti dai cittadini per le tre vittime dell'incendio.

Cronaca
Pubblicato il 12 maggio 2017, alle ore 20:54

Mi piace
8
0
Centocelle, auto parcheggia sui fiori deposti per le vittime del rogo
Pubblicità

Sono passati pochi giorni da quella terribile notte tra martedì e mercoledì sera, quando una mano armata di una bottiglia incendiaria ha appiccato il fuoco ad un camper in un parcheggio di Centocelle, determinando così la morte di tre sorelline di etnia rom: Francesca, Angelica, ed Elisabeth. 

Giorni in cui, alle lamiere accartocciate ed incenerite del camper, si sono sostituiti tanti mazzi di fiori, messaggi e bigliettini per le tre vittime innocenti, non solo di un incendio, ma forse di una faida tra rom. Come è stato infatti dichiarato dal padre delle tre bambine, la famiglia aveva ricevuto delle minacce, tali da indurli ad allontanarsi dal campo rom dove fino a quel momento avevano vissuto. 

Tra le tante ipotesi al vaglio da parte degli inquirenti, c’è anche la possibilità che l’attentato incendiario sia stato fatto perché il padre delle bambine aveva parlato o voleva dire qualcosa circa il furto della borsa della ragazza cinese, poi ritrovata morta nei pressi della ferrovia. 

Mentre ancora si piange e si depongono fiori, c’è qualcuno che, chissà se per dispetto, per mancanza di tatto o per assenza di sentimenti ed emozioni, ha pensato di parcheggiare la propria auto di colore rosso nello stesso luogo del rogo, sui fiori deposti per terra.

La foto, neanche a dirlo, è stata immediatamente condivisa sui principali social network, per attestare quanta inciviltà ci possa essere talvolta nel nostro Paese e, perché no, anche per dare una piccola lezione a chi, con tanti posti a disposizione, ha scelto proprio quello sbagliato. E, tra i commenti, ciò che si legge più frequentemente è una sola parola: vergogna.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Ma come si può parcheggiare la propria auto proprio sui fiori deposti per ricordare ed onorare le vittime? Sarà stato fatto appositamente, oppure è solo il gesto di una persona disattenta? A dargli una bella lezione è il popolo del web, che sta condividendo le immagini sconcertanti, chissà forse nella vana speranza che il proprietario di quell'auto si possa vergognare per ciò che ha fatto.

Lascia un tuo commento
Commenti
Nicola Fanelli
Nicola Fanelli

13 maggio 2017 - 13:19:09

indescrivibile un comportamento del genere

0
Rispondi