Iscriviti

Catania: va a rubare in spiaggia, ma non vede che è nel "lido dei carabinieri". Arrestato

A Catania, un ladro pensa di commettere un furto in spiaggia, ma non ha fatto i conti con i carabinieri in quanto si è recato proprio nel loro lido. Una storia paradossale con una sanzione altrettanto singolare.

Cronaca
Pubblicato il 20 agosto 2020, alle ore 08:33

Mi piace
2
0
Catania: va a rubare in spiaggia, ma non vede che è nel "lido dei carabinieri". Arrestato

I furti in spiaggia sono molto frequenti. Basta distrarsi un attimo, magari per andare a prendere qualcosa da bere al bar oppure fare un bagno in mare, e qualcuno rischia di approfittarne. È quanto successo a Catania in cui un ladro ha fallito il “colpaccio” dal momento che non ha prestato attenzione al lido adibito alle forze dell’ordine. Ecco come si sono svolti i fatti e la sanzione per il ladro. 

La storia che vi stiamo per raccontare non è di fantasia o tratta da un romanzo di Andrea Camilleri, ma corrisponde assolutamente alla realtà. Si tratta di un fatto avvenuto a Catania in questi giorni di caldo bollente. Il responsabile è Massimiliano Longhitano, di 39 anni, che ha deciso di giungere nel “Lido del Carabiniere”, chiamato in questo modo proprio perché frequentato dai carabinieri dell’Arma, provando a commettere un furto

Il suo scopo era rubare lo zaino di un bagnante approfittando del fatto che fosse incustodito sotto l’ombrellone in quanto lui si era allontanato per poter fare un tuffo in mare. La sfortuna ha voluto che non solo sia riuscito a mettere a segno il colpo, ma in quella zona vi fosse un bagnante carabiniere che, non appena si è reso conto delle intenzioni dell’uomo, lo ha immediatamente bloccato. 

Il 39enne è stato poi consegnato ai carabinieri del nucleo radio mobile della provincia che sono giunti in spiaggia non appena sono stati allertati. Il ladro è poi giunto in camera di sicurezza e ammesso al giudizio per direttissima in cui deve rispondere dell’accusa di furto aggravato

Longhitano si è poi presentato all’udienza dove il giudice gli ha imposto una curiosa sanzione: fare “visita” per almeno due volte al giorno ai carabinieri di Librino, un quartiere alla periferia di Catania. Una storia davvero atipica e paradossale che potrebbe essere lo spunto per qualche pièce teatrale oppure per la puntata di una serie televisiva. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - È proprio il caso di dire: quando la realtà supera la fantasia. Non so se quel genio di Camilleri sarebbe riuscito a realizzare una storia del genere. Una vicenda paradossale e atipica. Penso che il protagonista, ovvero il ladro, sia stato alquanto sfortunato e che avrebbe dovuto leggere con attenzione le indicazioni in modo da non incappare in brutte sorprese, proprio come gli è successo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!