Iscriviti
Napoli

Castellammare di Stabia, barca in fiamme: Giulia muore asfissiata a 29 anni

Tragedia a Castellammare di Stabia, dove la skipper Giulia Maccaroni è morta nell'incendio divampato nella notte su una barca a Vela a Marina di Stabia, il porto turistico di Castellammare di Stabia.

Cronaca
Pubblicato il 30 agosto 2021, alle ore 15:07

Mi piace
0
0
Castellammare di Stabia, barca in fiamme: Giulia muore asfissiata a 29 anni

Tragedia stanotte a Marina di Stabia, porto turistico di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Questa notte, la skipper Giulia Maccaroni, di 29 anni, originaria di San Vito Romano, in provincia di Roma, ha perso la vita per un incidente divampato su una una barca.

Giulia era a bordo come equipaggio, da sola e il fuoco l’avrebbe sorpresa nel sonno, dopo una notte di lavoro, asfissiandola. Probabilmente la ragazza non si è accorta di nulla e sul suo corpo non sono stata trovate nè ferite, nè ustioni.

Aperta un’inchiesta sull’accaduto

Purtroppo quando i Vigili del Fuoco hanno recuperato il corpo, per Giulia non c’era più nulla da fare e i suoi geitori sono arrivati stamattina da Roma per il riconoscimento del cadavere della figlia. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta sull’accaduto mentre la pm Giuliana Moccia ha disposto il sequestro della salma. 

Alcuni testimoni riferiscono di aver sentito un boato intorno alle 3 del mattino e l’imbarcazione sarebbe stata avvolta dalle fiamme subito dopo. Forse l’incendio potrebbe essere stato la conseguenza di un’esplosione causata dal malfunzionamento di una bombola di gas, anche se la ricostruzione della dinamica è ancora in corso.

Le indagini sono affidate alla Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, intervenuta nella notte per i primi rilievi. Sono state acquisite le registrazioni di diverse telecamere di sorveglianza situate sul porto turistico, per verificare se qualcuno, nella notte, si sia avvicinato all’imbarcazione. La barca a vela, battente bandiera inglese, gestita da una società di Gragnano (Napoli) è stata completamente distrutta e sono in corso le operazioni per il recupero. 

Chi era Giulia 

E’ sufficiente visionare il profilo Facebook di Giulia per capire chi fosse… un profilo da cui trspare l’amore per la natura e per il mare. Il 12 agosto, l’ultima foto completamente azzurra: l’acqua cristallina di Lipari, mentre è del giorno precedente la foto in cui posa, sul bordo della barca, con pantaloncini corti e maglietta bianca.

A fine luglio, a corredo di una foto che la vedeva in barca, aveva scritto: “Fai in modo che non passino più di 24 ore dall’ultima cosa soddisfacente che hai fatto”. 

 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una morte silenziosa quella di Giulia, giovane skipper avventuriera, amante del mare, che è passata dal sonno alla morte per asfissia. Riposa in pace Giulia e veglia sui tuoi genitori e su tutti coloro che ti hanno amato nella tua vita terrena. Sono certa che anche in Paradiso ci sia un qualcosa di simile al tuo amato mare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!