Iscriviti

Caso Denise Pipitone, nuova segnalazione: potrebbe essere in Francia

Una nuova segnalazione nel caso della scomparsa della piccola Denise Pipitone. La bimba, stando alla testimonianza fornita da Mariana Trotta, potrebbe trovarsi in Francia e non conoscere la sua vera identità.

Cronaca
Pubblicato il 11 giugno 2021, alle ore 16:04

Mi piace
0
0
Caso Denise Pipitone, nuova segnalazione: potrebbe essere in Francia

Il caso di Denise Pipitone, la piccola scomparsa da Mazara del Vallo il 1 settembre 2004 si infittisce e si arricchisce di una nuova testimonianza. Ieri pomeriggio, a La Vita In Diretta, si è parlato proprio dell’ultima segnalazione, quella riguardante una donna, invecchiata e più in carne rispetto alla foto precedente, somigliante alla “donna di Milano“.

Parliamo della famosa donna di etnia rom che, nel video ripreso solo 6 settimane dopo la scomparsa di Denise dalla guardia giurata Felice Grieco, si rivolgeva ad una bambina chiamandola Danas

La testimonianza di Mariana Trotta 

Intervistata nel corso della nota trasmissione televisiva, una ragazza di nome Mariana Trotta ha detto di aver incontrato quella donna 3 anni fa, nel 2018, a Parigi e che quella donna, che si faceva chiamare Florina, sarebbe sua zia, una persona importante, dato che la mattina tutti andavano a chiedere l’elemosina mentre lei cucinava per tutti. Florina aveva con se una ragazza, dicendo che fosse sua figlia.

Ma chi è, invece, Mariana? Mariana è una ragazza adottiva di origini rom che circa 3 anni fa ha avuto il desiderio di trovare la sua famiglia a Parigi. Con la zia, nel 2018, c’era una ragazza che la giovane non ha mai sentito chiamare Danas. Mariana dice che la ragazza non sapeva la sua età, forse tra i 17 e i 18 anni, sembrava molto traumatizzata, parlava pochissimo francese e poco italiano. 

Parlava sinti, ma più che parlare si faceva capire a gesti. Mariana aggiunge che la ragazza era molto controllata e non le veniva permesso mai di uscire nel campo rom. Quella ragazza non sapeva chi fosse la sua famiglia biologica e non sapeva la sua identità. Si tratta di Denise? Piera Maggio è cauta, chiede riscontri, verità soggettive, vuole capire che tipo di segnalazione è, data la grande esposizione mediatica del caso di Denise. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Si tratta della piccola Denise o per Piera Maggio e per tutti noi è l'ennesima delusione? Ovviamente sul caso si continuerà ad indagare e nei prossimi giorni sapremo molto di più. Essendo mamma, non posso che augurarmi che Piera, prima o poi, riesca a riabbracciare sua figlia, dopo 17 lunghi anni in cui non ha mai smesso di cercarla.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!