Iscriviti

Caserta, no Vax contagiato dal Covid: tenta il suicidio e viene salvato per miracolo

Un 44enne del Casertano ha tentato il suicidio dopo aver scoperto di essere positivo al Covid. No vax e negazionista, ha provato ad uccidersi dopo essere risultato positivo al virus.

Cronaca
Pubblicato il 23 agosto 2021, alle ore 11:51

Mi piace
0
0
Caserta, no Vax contagiato dal Covid: tenta il suicidio e viene salvato per miracolo

Un 44enne della provincia di Caserta, no vax e negazionista, dopo essere risultato positivo al Covid, ha tentato il suicidio. L’uomo si è ferito con un coltello e si è lanciato dalla finestra.

Il 44enne è stato soccorso da una postazione del 118, che lo ha trasportato in ospedale, dove è stato ricoverato in condizioni stabili ma tutti i retroscena che ruotano a questo spiacevole episodio sono noti.

I retroscena del tentato suicidio 

Manuel Ruggiero, medico del 118 e presidente dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, ha raccontato quanto accaduto. Domenica 22 agosto, nel pomeriggio, la posizione 118 di Succivo, in provincia di Caserta, è intervenuto. Stando al racconto dei sanitari, l’uomo si sarebbe prima accoltellato, per poi lanciarsi dal balcone. 

L’equipaggio lo ha trasportato in ospedale vivo ed emodinamicamente stabile. Il motivo del gesto è stato svelato dalla moglie che, al momento dei fatti, si trovava in casa. La donna dice che il marito, fermamente negazionista, convinto che il virus non esistesse, contrario ai vaccini, quindi non vaccinato, dopo aver scoperto di essere stato contagiato, ha avuto paura delle conseguenze della malattia.

Ruggiero sottolinea che non accettava il fatto che erano cadute tutte le sue teorie, sottolineando che le uniche evidenze da seguire sono quelle scientifiche, che è indispensabile vaccinarsi, usare la mascherina, abbinata ad un distanziamento sociale. L’associazione ha come obiettivo di difendere i diritti dei medici e degli operatori sanitari.

Tempestivo e provvidenziale è stato l’intervento dei sanitari del 118 che lo hanno trasportato all’ospedale di Caserta, dove ora si trova ricoverato in gravi condizioni. Per fortuna l’intervento di questi angeli ha consentito di salvargli la vita che ha messo a repentaglio quando lui stesso, no vax convinto, si è trovato di fronte ad un virus e alla paura delle conseguenze dell’averlo contratto. Una notizia, questa, che invita a riflettere. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Il tentato suicidio avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori per il 44enne no vax e negazionista. Mi auguro che questa esperienza gli faccia capire l'importanza del vaccino e di quanto occorra affidarsi alla scienza per scongiurare il peggio. Auguri di pronta guarigione. Per tutti noi, questa è una notizia su cui riflettere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!