Iscriviti

Carovigno, ancora nessuna traccia di Tenè Mane: forse la piccola è stata rapita dalla madre biologica

Non ci sono ancora notizia di Tenè Mane, la piccola di 2 anni scomparsa lo scorso 27 agosto da Carovigno. La bimba avrebbe dovuto tornare a casa dalla famiglia affidataria, residente a Corato, dopo aver trascorso alcune ore con la madre biologica.

Cronaca
Pubblicato il 9 ottobre 2021, alle ore 13:35

Mi piace
0
0
Carovigno, ancora nessuna traccia di Tenè Mane: forse la piccola è stata rapita dalla madre biologica

Sono passati tanti giorni dal 27 agosto 2021, giorno in cui Tenè Mane, una piccola di 2 anni e mezzo, è scomparsa da Carovigno, in provincia di Brindisi. La bimba, dopo la nascita, era stata affidata a una famiglia di Corato, in provincia di Bari.

A rapirla potrebbe essere stata la madre naturale, Jacob. Il padre biologico della piccola non ha sue notizie dal giorno della scomparsa, chiedendo, tramite social, di aiutarlo a ritrovarla, unendosi all’appello della famiglia affidataria.

 La scomparsa della piccola Tenè 

Il padre biologico della piccola Tenè è arrivato in Italia nel 2015, stabilendosi a Corato, dove ha incontrato la compagna, da cui ha avuto la bellissima bimba scomparsa. Presto, però, si è accorto che la donna non era in grado di badare a lei. Così è riuscita a convincerla a pensare all’affidamento, scegliendo, di comune acordo, una famiglia di Corato che non ha mai impedito ai due di vedere la bambina.

Come da accordi, lo scorso 27 agosto la famiglia affidataria della piccola si è recata all’appuntamento per portare a casa la piccola, dopo averla lasciata insieme alla madre biologica ma di Tenè nessuna traccia. E’ per questo che i genitori adottivi hanno presentato denuncia di scomparsa per attivare tutti i canali utili alle ricerche.

Ibrahima è convinto che la compagna possa aver rapito la piccola. Intanto, tutta la comunità di Corato sta vivendo settimane di grande apprensione. Tutti, dal Sindaco, all’amministrazione comunale, sino ai residenti stanno manifestando la loro vicinanza nei confronti del padre biologico della bimba che si è detto disposto a cercarla ovunque, unendosi alla famiglia affidataria nelle ricerche.

La madre della piccola parla solo francese, mentre Tenè solo italiano, quindi per la donna sarebbe estremamente difficile comunicare con la figlia e capirne i bisogni. Nel frattempo, chiunque abbia notizia delle due, può contattare le forze dell’ordine di Corato. Del caso si sta occupando la Procura dei Minori di Corato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Speriamo che la piccola Tenè venga presto ritrovata sana e salva, nonostante siano trascorsi parecchi giorni da quando se ne sono perse le tracce. Ovviamente occorre una rete solidale e chiunque avvisti lei e la madre deve segnalarlo alle forze dell'ordine. Sono fiduciosa e mi auguro che presto possano esserci belle notizie!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!