Iscriviti

Caronia, il marito di Viviana Parisi: "Non ha ucciso Gioele, sono affogati in un pozzo"

Il marito di Viviana Parisi, Daniele Mondello, si oppone alla richiesta di archiviazione della procura di Patti. Secondo la tesi dei suoi legali, Viviana e il piccolo Gioele sarebbero morti asfissiati in un pozzo alto mezzo metro.

Cronaca
Pubblicato il 3 settembre 2021, alle ore 18:29

Mi piace
0
0
Caronia, il marito di Viviana Parisi: "Non ha ucciso Gioele, sono affogati in un pozzo"

Daniele Mondello ne è convinto: sua moglie Viviana Parisi non ha ucciso Gioele. Per questo motivo, intende opporsi alla richiesta di archiviazione del caso del presunto omicidio-suicidio di Caronia (Messina), depositata a luglio dal Procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo. 

L’avvocato Pietro Venuti, legale del marito, ha dichiarato all’Adnkronos che per il momento stanno studiando le carte ma è certo che faranno opposizione. 

La contestazione dei familiari di Viviana

I familiari della 43enne contestano la tesi dell’accusa, secondo la quale Viviana, dopo in un incidente in galleria, sull’Autostrada Messina-Palermo, sarebbe prima scappata nei boschi e poi avrebbe ucciso il figlio Gioele, 4 anni, per poi suicidarsi, lanciandosi da un traliccio. Si tratta di un fascicolo fittissimo, composto da migliaia di pagine. 

Tante sono le stranezze in questa vicenda; stranezze riportate anche dai consulenti del pm. Ad esempio, il luogo in cui è stato trovato il corpo di Viviana era in una zona boschiva abbastanza silenziosa ma in quel contesto c’erano operai di sugheri che stavano lavorando. Ci si chiede che abbiano sentito qualcosa. Se fosse stato compiuto un gesto estremo, si sarebbero sentite delle grida, invece non è stato sentito nulla.

La perizia psicologica

Su Viviana è stata effettuata una perizia psicologica. Secondo Daniele Mondello, il consulente Massimo Picozzi non ha tenuto conto di un dato che è invece rilevante: prima dell’incidente Viviana si è fermata a Sant’Agata per chiedere informazioni riguardanti l’acquisto di un paio di scarpe per il suo bambino. 

Il marito della dj è convinto che una donna che vuole uccidere il figlio e poi suicidarsi, di certo non si ferma a chiedere il prezzo di un paio di scarpe. Anche se Viviana aveva una situazione di disagio, non è detto che questa l’abbia condotta a compiere un gesto estremo. Infine, ricorda che la Procura non è in grado di accertare la causa di morte di Gioele, basandosi su ipotesi, dicendo che può essere stato ucciso o aver avuto un malore. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Il giallo di Caronia, quello riguardante la morte della dj Viviana Parisi e di suoi figlio, il piccolo Gioele, diventa sempre più fitto e, d'altra parte, c'è un marito, Daniele Mondello, che non accetta l'archiviazione del caso come omicidio-suicidio. Spero che gli inquirenti riescano per davvero a ricostruire quanto accaduto a questa mamma e al suo piccolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!